Matomo

MotoGP | Pol Espargaró passa in Honda Repsol per i prossimi due anni

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

A meno di una settimana dalla ripartenza del Motomondiale e l’inizio del campionato MotoGP a Jerez de la Frontera, le notizie più attese (e largamente anticipate) in merito al mercato piloti della classe regina stanno finalmente trovando l’ufficialità. La prima di queste era praticamente diventata il segreto di Pulcinella, ma rimane comunque molto importante negli equilibri di uno dei marchi più importanti in gioco. Il team Honda Repsol, per il biennio 2021-2022, ha deciso di puntare su Pol Espargaró, ex-campione della Moto2 e grande rivale, sempre nella categoria di mezzo, del suo futuro compagno Marc Márquez. Nonostante i primi anni di “Polyccio” in MotoGP siano stati piuttosto deludenti in rapporto al suo palmarès, gli ultimi due anni in KTM l’hanno visto in crescita, soprattutto in termini di confronto con i compagni di squadra.

L’annuncio è arrivato tramite comunicato rilasciato da HRC stessa: “Honda Racing Corporation è lieta di annunciare la firma di Pol Espargaró. L’ex-campione del mondo della Moto2 si unirà al team Repsol Honda con un contratto biennale. Affiancherà l’otto volte campione del mondo Marc Márquez in sella alla Honda RC213V. Espargaró è uno dei piloti più esperti in griglia, avendo corso nel campionato mondiale sin dal 2006 e con 104 Gran Premi disputati in premier class”.

Ancora nessuna dichiarazione dal protagonista della vicenda, ma questo spostamento darà vita a un effetto domino importante: Álex Márquez passerà al team LCR mantenendo un trattamento di prim’ordine dalla casa madre, mentre Cal Crutchlow sta pensando se optare per l’Aprilia oppure ritornare in SBK dopo oltre dieci anni di assenza; al momento l’inglese pare propenso alla prima scelta.

Fonte immagine: motogp.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

MotoGP | Pol Espargaró passa in Honda Repsol per i prossimi due anni 1
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE