MotoGP | Nuova partnership tra Prima Assicurazioni e Pramac, presentata la nuova livrea

A partire dal GP d’Italia, Prima Assicurazioni colorerà le Ducati GP22 del team Pramac Racing MotoGP. La partnership è di tre anni.


Come promesso nelle scorse settimane, il team Pramac Racing ha voluto iniziare in grande il weekend del GP d’Italia 2022 al Mugello, annunciando un sodalizio con un nuovo sponsor principale. Trattasi di Prima Assicurazioni, compagnia impegnata nel settore assicurativo online per polizze e coperture familiari e non.

Quest’oggi il team di Paolo Campinoti ha svelato la nuova livrea, che proprio dal Mugello sarà utilizzata per tutta la stagione 2022. Insieme all’accostamento classico rosso-bianco si unisce il viola della Prima, divenuto ora il colore predominante sulle Ducati GP22 di Jorge Martín e Johann Zarco.

Queste le parole di Campinoti: “Oggi si apre un nuovo capitolo della storia Pramac Racing, sono orgoglioso di poter annunciare proprio qui al Gran Premio del Mugello l’inizio di un’importante collaborazione tra Pramac Racing e Prima Assicurazioni. Oggi i colori Pramac Racing cambiano per far entrare il viola nella nostra storia. Prima Pramac Racing sarà il nome della nostra squadra per i prossimi tre anni, sperando che questo possa essere solamente l’inizio di una grande ed entusiasmante avventura, siamo certi che insieme ci toglieremo grandi soddisfazioni. Ringrazio George Ottathycal per credere in questo grande progetto insieme a noi”.

Formula Regional | GP Monaco 2022: Gabriele Minì al comando nelle prove libere

A fargli da eco George Ottathycal, amministratore delegato della compagnia assicurativa: “Inizia oggi una partnership importante tra due player abituati a mettere tecnologia, talento e lavoro di squadra alla base del proprio successo. L’ingresso nella MotoGP ci aiuterà a rafforzare il nostro posizionamento di brand nel segmento delle moto, nel quale abbiamo già una quota di veicoli assicurati vicina al 10%, e sarà di supporto alla nostra strategia di espansione internazionale. Siamo convinti che il percorso di collaborazione intrapreso sarà ricco di momenti di dialogo tra le due società, e avremo modo di imparare qualcosa gli uni dagli altri, trovando nuovi spunti di sviluppo, di crescita”.

Vi è la speranza che con questi colori la stagione del team Pramac possa prendere la giusta direzione. Il team satellite Ducati ha conquistato sì tre podi nelle prime sette gare (Martín secondo in Argentina, Zarco terzo in Indonesia e secondo in Portogallo), ma il distacco dalla testa del mondiale MotoGP è piuttosto elevato, specie per il madrileno.

Fonte immagine: pramacracing.com

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS