MotoGP | Le dichiarazioni del Team Gresini dopo i test di Sepang 2024

MotoGP
Tempo di lettura: 2 minuti
di Alessandro Secchi @alexsecchi83
9 Febbraio 2024 - 11:00
Home  »  MotoGPMotomondiale

Le parole di Alex e Marc Marquez al termine della prima tre giorni di test ufficiale del 2024

C’è stato tempo per tutto a Sepang, nel primo test ufficiale della stagione MotoGP 2024. Tre giorni in cui un meteo caldo ma clemente ha permesso un lavoro di continuità nel box Gresini MotoGP dove Alex Marc Marquez hanno portato avanti il proprio programma. 

Se per entrambi c’era la prima ruggine da levarsi dopo un inverno mai così corto (ma comunque sempre troppo lungo), per Alex Marquez si è trattato di conoscere la versione 2023 assaggiata a Valencia, mentre per Marc è stato il primo vero e proprio riscontro con la Desmosedici appena conosciuta.

Buone sensazioni, tanti giri (addirittura 173 per Marc, qualcosa meno per Alex), e già parecchia voglia di misurarsi con le curve di Losail per il Team Gresini MotoGP, tra poco più di una settimana (19-20 febbraio).

4º – ALEX MARQUEZ #73
 
(Day1 best lap 1’58.542 – 50 laps)
(Day2 best lap 1’57.542 – 50 laps)
(Day3 best lap 1’56.938 – 49 laps)
 
“Giorno dopo giorno abbiamo capito sempre di più la versione 2023 della Desmosedici e devo dire che rispetto a come avevamo corso qui lo scorso anno, abbiamo cambiato parecchio. La moto cambia nella distribuzione del peso e ci siamo dovuti adattare, devo dire con buoni risultati. C’è stato tempo di ritrovare ritmo, di fare qualche simulazione di sprint. I tempi sono buoni, ma in un test contano sempre relativamente e sarebbe un errore fare paragoni con lo scorso anno già che le condizioni della pista di questi giorni sono state decisamente più adatte alla performance”.

6º- MARC MARQUEZ #93

(Day1 best lap 1’58.621 – 47 laps)
(Day2 best lap 1’58.118 – 72 laps)
(Day3 best lap 1’57.270 – 54 laps)

“Ho girato davvero tanto in questi giorni, anche nel day1 nonostante i problemi che abbiamo affrontato e risolto brillantemente. L’obiettivo era capire la moto il più possibile e passo dopo passo stiamo migliorando. Soffriamo un po’ di più a livello di time attack, dove forse si lavora più d’istinto, ma anche da questo punto di vista abbiamo fatto qualche passo in avanti nel day3. Dal secondo giorno in poi abbiamo iniziato a divertirci un po’ sulla moto, anche se non la sento ancora mia. Devo levarmi 11 anni di abitudini su un’altra moto e ci vorrà ancora tempo, ma la progressione è stata buona e dobbiamo essere soddisfatti di questo primo test su un tracciato mai propriamente mio”.

Fonte: Team Gresini

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO