MotoGP | La cronaca della gara di Barcellona

MotoGP | La cronaca della gara di Barcellona

MotoGP
Tempo di lettura: 4 minuti
di Tommaso Pelizza @pelizza_tommaso
26 Maggio 2024 - 15:28
Home  »  MotoGPMotomondiale

La cronaca del GP di Catalogna della MotoGP, vinto da Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo)

Seguite la cronaca del GP di Catalogna della MotoGP vinto da Francesco Bagnaia, con Jorge Martin e Marc Marquez a completare il podio. Bagnaia con questa vittoria riesce a scacciare i demoni della sprint del giorno prima, conclusasi con una caduta in curva 5 mentre si trovava in testa alla corsa.

Ecco il link al resoconto della gara.

Si spengono le luci ed il poleman Aleix Espargaro parte bene, ma sia Binder, che Acosta e Bagnaia partono meglio e riescono a sopravanzarlo p rima di curva 1. Proprio prima della 1 Alex Rins finisce lungo, sprofondando in fondo al gruppo. Bagnaia è quindi davanti, con Acosta, Binder, Martin ed Espargaro a seguirlo.

Martin si butta però senza paura alla curva Caixa, infilando Binder e salendo in P3. Al terzo giro, sempre in curva Caixa, Acosta attacca Bagnaia, che però incrocia la traiettoria e ritorna in testa. Nello stesso istante cade Jack Miller, mentre Jorge Martin torna sul duo di testa per poi sopravanzare il pilota GasGas.

La leadership di Bagnaia viene messa ancora una volta in discussione a 20 tornate dalla fine e questa volta a farlo è Jorge Martin, che riesce a mettere a segno il proprio colpo in curva 10, diventata quindi l’hotspot di sorpasso per diversi piloti. Nel giro successivo anche Acosta riesce a colpire nel segno passando Pecco, nello stesso punto in cui ha effettuato il sorpasso Martin, pilota di cui va all’inseguimento.

A 14 giri dalla fine, mentre Acosta e Martin tengono un super ritmo girando quasi in fotocopia, c’è bagarre alle loro spalle; Aleix Espargaro e Raul Fernandez riescono infatti a sorpassare Binder, il primo a curva 1 mentre il secondo alla 3 approfittando di un lungo del sudafricano alla 3. Alla 10 arriva però il colpo di scena: cade Acosta! Chiusura fatale dell’avantreno per il #31, che deve quindi dire addio alle sue chance di vittoria. Il “Tiburòn” riesce comunque a ripartire, nonostante la tanta ghiaia risucchiata dalla sua moto. Martin ha ora la possibilità di scappare via, avendo dalla sua un gap di addirittura un secondo e 1 su Pecco Bagnaia. 2 giri dopo la caduta di Acosta, arriva un long lap per Enea Bastianini, 9° nel momento in cui riceve la penalità. Enea non riesce a scontarlo nel modo giusto, quindi gli viene inflitto un double long lap penalty, come da regolamento. Nel frattempo Bagnaia prova a chiudere il gap su Martin, guadagna un secondo nei 7 giri seguenti, e poi a 6 tornate dalla fine infila il #89 a curva 5. Bagnaia ritorna quindi in testa alla corsa. Alle spalle del duo al comando si infiamma anche la lotta per il gradino più basso del podio, con Marc Marquez che raggiunge Aleix Espargaro facendosi sempre più minaccioso nei confronti del pilota Aprilia. Il “Fulmine di Cervera” riesce ad ultimare il sorpasso a curva 1, a 4 giri dalla fine, salendo quindi sul podio. Ottima rimonta del pilota Ducati Gresini, che scattava dalla 14esima casella.

Sventola la bandiera a scacchi e Francesco Bagnaia va quindi a trionfare nel Gran Premio di Catalunya, davanti a Martin e Marquez, che prevale su Espargaro nella tiratissima lotta finale per il 3° gradino del podio. Completa la top 5 un ottimo Fabio Di Giannantonio, che ha la meglio nel finale su Raul Fernandez. A punti Acosta, arrivato 14°, nonostante la caduta, mentre Bastianini viene retrocesso da 9° a 18° per non aver scontato il doppio long lap penalty.

Ecco l’ordine d’arrivo.

La classifica iridata

Con questa vittoria Pecco Bagnaia accorcia le distanze in classifica da Jorge Martin, arrivando a 116 punti conquistati contro i 155 di Jorge. Scavalcati Marquez e Bastianini, rispettivamente a 114 e 94 punti, 87 punti per Vinales, mentre Acosta sale ad 83 con i 2 punti conquistati grazie al 14° posto.

Segue la classifica iridata completa.

Immagine di copertina: mediahouse.ducati.com

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live