MotoGP | Joan Mir firma per due stagioni con Honda HRC

Federico Benedusi - 30 Agosto 2022 - 09:42

In uscita dal programma Suzuki, il campione del mondo 2020 affiancherà Marc Márquez per una sfida appassionante


Dopo mesi di attesa, Honda HRC ha finalmente ufficializzato l’arrivo di Joan Mir per le prossime due stagioni di MotoGP. Il campione del mondo 2020 uscirà dal team Suzuki, in chiusura a fine 2022, per affiancare Marc Márquez in sella alla RC213V.

Un passaggio che ormai era sulla bocca di tutti da mesi, visto il già certificato ritorno di Pol Espargaró in KTM (tramite Gas Gas) a seguito di due annate molto difficili. Di certo Mir non erediterà una sfida di poco conto, visto che i suoi predecessori al fianco del campionissimo della classe regina si sono trovati con una certa costanza nelle retrovie dello schieramento, a partire dall’ultimo Daniel Pedrosa fino ad arrivare allo stesso Espargaró passando per Jorge Lorenzo e Álex Márquez.

Mir, già campione Moto3 nel 2017 prima del titolo massimo conquistato nel 2020, lascia Suzuki con un conteggio (tuttavia ancora aperto) di una vittoria e 13 podi oltre all’iride vinto matematicamente nella seconda gara di Valencia due anni fa. Con Honda ha invece portato a casa la corona della classe più piccola, pertanto il rapporto tra il maiorchino e l’Ala Dorata riprenderà da un punto comunque elevato.

Queste le dichiarazioni ufficiali del pilota spagnolo, rilasciate a mezzo social: “Sono entusiasta di poter annunciare ufficialmente il mio passaggio al Repsol Honda Team per il prossimo anno. Grazie a HRC per avere creduto in me e per avermi dato l’opportunità di difendere questi storici colori, ricchi di storia e titoli. Approfitterò di tutta la mia esperienza accumulata in anni di MotoGP con Suzuki per contribuire il più possibile al progetto e per lottare per poter diventare campione del mondo ancora. Ora continuerò a concentrarmi sul mio recupero, per poter tornare in pista il più presto possibile e per concludere al meglio la stagione con Suzuki Ecstar”.

Attualmente Mir è ai box per l’infortunio riportato a Spielberg e non sarà al via del Gran Premio di San Marino di questo weekend. La stagione in corso lo vede solo al 12° posto e ancora senza podi all’attivo: il 2023 dovrà rappresentare senza discussioni un rilancio della sua carriera, messa in stallo dalle esigenze di Suzuki.

Immagine copertina: Suzuki Racing