MotoGP | Gresini Racing presenta la propria formazione e le proprie moto 2022

Il team italiano condotto da Nadia Padovani è stato il primo a svelarsi al mondo. Gresini Racing tornerà ad essere una struttura privata insieme a Ducati, con Bastianini e Di Giannantonio come alfieri.


La prima di tante presentazioni delle squadre MotoGP per il 2022 è avvenuta alle 11:00 di questa mattina e a dare l’inizio alla sequela è stata nientemeno che Gresini Racing. Dopo la scissione con Aprilia, il team fondato da Fausto Gresini e condotto nel presente da Nadia Padovani disputerà la stagione in procinto di iniziare in qualità di struttura totalmente privata.

Una dimensione che il team italiano ha imparato a conoscere sin dal proprio debutto nella classe regina nel 2002, periodo dal quale ha ottenuto anche i propri maggiori successi con piloti del calibro di Sete Gibernau, Marco Melandri, Marco Simoncelli ed Álvaro Bautista. Sarà comunque un passo indietro tanto coraggioso quanto difficoltoso, specie un anno dopo la triste dipartita di Fausto.

Gresini nel 2022 e 2023 si affiderà a Ducati, la quale fornirà due Ducati GP21 alla coppia italiana Enea Bastianini-Fabio Di Giannantonio. Il primo, ex-campione della Moto2 nel 2020, è reduce da un 2021 sorprendente grazie ai tre podi e alle nove top ten ottenute in diciotto appuntamenti; nonostante avrà a disposizione una moto comunque vecchia di un anno, la Casa bolognese crede molto nella “Bestia” nella speranza un salto di qualità importante.

Il secondo è uno dei debuttanti in arrivo dalla Moto2 e, nel 2021, Di Giannantonio è stato capace di conquistare un successo proprio col team Gresini a Jerez. Il resto della stagione non è stato sugli stessi livelli, ma la struttura italiana può comunque essere il luogo perfetto per sgrezzare il talento di “Diggia” e vedere le sue capacità.

La moto è stata svelata dopo circa mezz’ora di presentazione (mandata in diretta su YouTube e MotoGP.com) e le due Ducati GP21 si sono presentate in una colorazione d’impatto, con due livree azzurre contornate da delle linee rossastre sui bordi di cupolino, carena e persino parafango. E’ un netto stacco sia dalle classiche colorazioni dei team Ducati principali, sia da quelle viste nelle ultime stagioni insieme ad Aprilia, con le varie RS-GP colorate di nero con tanto di tricolore italiano.

MotoGP | Gresini Racing presenta la propria formazione e le proprie moto 2022

Ben visibili anche i tanti sponsor coi quali sono state strette delle solide partnership, come Bold Riders, You-All e Antangin. Ancora presenti alcuni vecchi partner divenuti ormai storici, quali Federal Oil ed Unibat. Svelato anche il numero che userà Fabio Di Giannantonio, ovvero il #49.

MotoGP | Gresini Racing presenta la propria formazione e le proprie moto 2022

Ad iniziare la presentazione c’era proprio la proprietaria della squadra, Nadia Padovani: “Stiamo finalmente presentando un progetto nel quale abbiamo fortemente creduto e per il quale abbiamo lavorato senza sosta durante l’ultimo anno. Siamo molto motivati e ci siamo ritrovati ad essere il primo team MotoGP a presentarsi; in più, penso che le nostre moto siamo bellissime – e spero che anche agli altri piacciano. Vorrei pensare che Fausto ci stia guardando dall’alto e che sia fiero della sua famiglia. Non c’è quasi nessuna distinzione tra le nostre famiglie naturali e di lavoro, siamo una cosa sola. Devo dire che ho visto sia ‘Diggia’ che Enea in gran forma e voglioso di iniziare: puntiamo ad essere tra i protagonisti e di presentarci qualche volta al parco chiuso”.

MotoGP | Gresini Racing presenta la propria formazione e le proprie moto 2022

Sul palco si sono presentati anche Carlo Merlini, il direttore commerciale della struttura, e Michele Masini, il capo della divisione sportiva. Da aggiungere alla lista degli “invitati” anche Gigi Dall’Igna, direttore tecnico di Ducati.

Dopo aver tolto i veli dalle due moto, la parola è passata ai piloti, partendo da Fabio Di Giannantonio: “Il 2022 è proprio dietro l’angolo oramai. Sarà la mia prima stagione in MotoGP e sarà davvero figo! Dovrò imparare molto, mi aspetto di crescere gara dopo gara e chissà, magari potremo ottenere delle grandi soddisfazioni. Tra non molto torneremo in pista per i test, andremo in Malesia e poi in Indonesia. Non vedo l’ora di guidare ancora questa bestia meravigliosa. La pausa invernale è sempre troppo lunga, sto contando i giorni e persino le ore! La moto è spettacolare, forse la più bella che abbia mai guidato, la più bella che abbia mai visto. Con quel colore principale unico sembra una moto degli anni ’70 in stile retrò, in pista sarà sicuramente riconoscibile. E’ particolare, originale, bellissima. Un’emozione unica”.

MotoGP | Gresini Racing presenta la propria formazione e le proprie moto 2022

La parola è poi passata a Bastianini: “I nuovi colori della moto sono davvero particolari, quando l’ho vista per la prima volta mi è apparsa un po’ strana, ma ora che la vedo dal vivo posso dire che è fantastica. Una moto così grandiosa non può che essere veloce! In circa venti giorni partiremo per i test, fortunatamente sarà un lasso di tempo breve perché sono troppo eccitato di poter risalire sulla mia Ducati. Ho già incontrato il team durante il mio primo test: abbiamo avuto la possibilità di conoscerci meglio a vicenda e di lavorare insieme e posso dire con certezza che sono in un team super. Penso sarà una stagione molto interessante, sono sicuro otterremo grandi risultati. Non vedo l’ora che il campionato cominci!”

MotoGP | Gresini Racing presenta la propria formazione e le proprie moto 2022

La prossima presentazione è datata 24 gennaio e sarà un altro team satellite a mostrarsi al mondo, ovvero la squadra RNF Racing WithU di Razlan Razali. Andrea Dovizioso e Darryn Binder toglieranno i veli dalle loro Yamaha alle 11:00 di quel giorno. Seguiranno poi Ducati Corse, Pramac Racing e Yamaha Monster Energy.

Fonte immagine: motogp.com

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS