MotoGP | GP Thailandia: lotta entusiasmante nel sabato di Buriram, pole di Quartararo

MOTOGP
GP Thailandia: lotta entusiasmante nel sabato di Buriram, pole di Quartararo

Quarta pole position per “El Diablo”, lo affiancano Viñales e Márquez. Tante cadute durante la Q2 di 05 Ottobre 2019, 10:56

Quest’anno le lotte per le pole position dei vari Gran Premi sono state memorabili, e quella vista oggi al Chang International Circuit per la MotoGP rientra sicuramente tra le migliori di quest’anno, oltre che tra le più belle degli ultimi anni. A vincere questa durissima lotta sul cronometro, per la quarta volta quest’anno, è stato Fabio Quartararo, con un 1:29.719 strepitoso. Il franco-siciliano è stato anche protagonista di una scivolata alla curva 6 mentre cercava di migliorare ulteriormente, ma questo non ha pregiudicato il suo risultato finale.

Nella stessa curva, pochi secondi prima che Quartararo stampasse il tempone finale, è scivolato anche Marc Márquez, che nelle prove di oggi si è dovuto piegare alle Yamaha. Si parla al plurale poiché anche Maverick Viñales, sulla moto del team Factory, si è inserito tra i due litiganti per la pole, con un 1:29.825. Lo spagnolo ha pagato un errore alla 1 che gli ha tolto la pole, ma la posizione di partenza, in vista di domani, dovrebbe permettergli di giocarsi il successo. I tre della prima fila sono stati gli unici sotto al muro del ’30, con Franco Morbidelli, ottimo quarto, staccato di sette decimi.

LA CRONACA

I protagonisti che si giocano la Q1 sono quattro: Danilo Petrucci, Francesco Bagnaia, Pol Espargaró e Cal Crutchlow. Dopo il primo giro lanciato è il torinese a mettersi davanti seguito dall’inglese, mentre Petrucci compie diversi errori in questo primo run e rovinando il suo inizio di turno. Il pilota ufficiale della Ducati si rifà con gli interessi alla nel secondo, dove compie un giro perfetto in 1:30.6, mentre il suo compagno di marca scivola d’anteriore alla 7. Crutchlow compie un errore alla 13 nel suo ultimo giro, permettendo all’Espargaró infortunato di passare il turno.

Inizia la Q2 e il primo a scendere in pista è proprio il favorito Marc Márquez. I tempi sono subito spettacolari ed è Viñales il primo a spingere forte in 1:30.3, subito corretto dal campione del mondo che stampa un 1:30.109. Non è nemmeno finito il primo run che già i tempi scendono sotto al fatidico muro dell’1:30, con Quartararo che si piazza primo su Márquez. Caduta intanto di Rossi, che a cinque minuti dal termine torna ai box e prende la seconda moto.

Viñales continua stampando due giri veloci consecutivi e portandosi comodamente in prima fila, mentre dai box ripartono i principali protagonisti; "Top Gun", dopo un run molto lungo, cambia anche la moto. Sia Dovizioso che Quartararo abortiscono il loro primo giro dopo la prima curva (il francese aveva rischiato di perdere l’anteriore), mentre Márquez non riesce a completare il suo tentativo a causa di una scivolata ad alta velocità alla 6. Quartararo dà la frustata decisiva sull’1:29.719 e solo Viñales gli si avvicina, mentre la lotta è un po’ più serrata per la seconda e terza fila. La lotta per la pole si chiude con un altro colpo di scena, la caduta del poleman alla 6.

La seconda fila, dopo i tre protagonisti del turno, sarà completata da Morbidelli, Petrucci e Miller; “Petrux” è il primo dei ducatisti in qualifica da Assen, mentre il compagno Dovizioso dovrà recuperare un’altra volta dalla terza fila. Nono Rossi.

Qui i risultati della Q2 e la griglia di partenza della MotoGP.

Fonte immagine: Twitter / Fabio Quartararo



Condividi