MotoGP | GP Stiria: Pol Espargaró e KTM alla prima pole position in classe regina

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Il futuro pilota Honda mette a segno un 1:23.580 che gli vale la pole. Nakagami a 22 millesimi, terzo Zarco che però partirà dalla pitlane. Solo nono Dovizioso, addirittura 15° Valentino Rossi.


Difficile ricordare un turno di qualifiche della MotoGP più incerto di questo e con così tanti papabili protagonisti. A conquistare la pole position, la prima per sé e per il marchio che rappresenta, è stato Pol Espargaró: lo spagnolo non partiva dalla prima casella dal Gran Premio della Comunità Valenciana del 2013, ovvero da quando era in Moto2. E’ anche la prima partenza al palo per la KTM, che si afferma nuovamente come moto in assoluta crescita; strano, comunque, che questo risultato arrivi col pilota che a fine lascerà il team per andare in Honda.

La prima fila sarà completata domani da una Honda e una Suzuki. Al fianco di “Polyccio” partirà Takaaki Nakagami, sempre tra i primi nei vari turni di prove e anche più convincente rispetto a quanto visto nel weekend del Gran Premio d’Austria. Senza Márquez, è proprio il nipponico, forte probabilmente di un maggior supporto dalla casa madre, che sta facendo la differenza tra gli hondisti; Joan Mir partirà terzo e chissà che anche per lui non arrivi già quest’anno il primo centro nel mondiale, dopo Quartararo e Binder.
In realtà, nelle qualifiche è stato Johann Zarco su Ducati 2019 a strappare il terzo tempo, ma il francese scatterà comunque dalla pitlane domani pomeriggio.

Turno difficile per i piloti italiani: Andrea Dovizioso, vincitore dell’ultima gara, si è qualificato nono e guadagnerà giusto una casella grazie alla penalizzazione del francese, mentre il suo compagno Danilo Petrucci gli sarà subito alle spalle, in quarta fila. E’ andata ancora peggio a Valentino Rossi, 15°, ma anche per le altre Yamaha è stata una giornata complicata.

LA CRONACA

Al contrario di quanto detto dai meteorologi, le qualifiche iniziano (e continueranno) in una situazione di completo asciutto. La Q1 vede sulla carta tre favoriti per il passaggio, ovvero Brad Binder, Valentino Rossi e Johann Zarco. Alla fine del primo run il francese, insieme a Danilo Petrucci, si mette nelle prime due posizioni, ma all’inizio del secondo Binder e Rossi cominciano a calare decisamente sui tempi, mettendosi loro davanti a tutti. Il pesarese poco dopo cade in curva 9 mentre cercava di migliorarsi e questo permette, inizialmente, a Iker Lecuona di fare il miglior tempo davanti anche al compagno di marca. Le due Ducati si rifanno poco dopo, con Zarco che si mette primo davanti a Petrucci, eliminando entrambe le KTM. Solo quattro millesimi separano Lecuona e Binder.

La Q2 parte nel segno delle moto con quattro cilindri in linea, con Quartararo che si mette in testa prima di essere sbalzato da Álex Rins. E’ forte anche Viñales, il quale perde però un giro veloce per aver superato i limiti del tracciato, quindi sono nuovamente i due francesi, Quartararo e Zarco, a mettersi davanti. Alla fine del primo run comune è Takaaki Nakagami, davanti a Pol Espargaró e tutti gli altri.

Morbidelli dà il via al secondo run ma i suoi tempi non sono molto veloci, al contrario della coppia Jack Miller-Pol Espargaró che si pone rispettivamente in terza e prima posizione. L’altra Ducati di Dovizioso non va oltre a un settimo posto momentaneo ma la situazione è difficile anche per Fabio Quartararo, lontano dai tempi fatti precedentemente. La minaccia più grande alla pole di “Polyccio” è quindi Nakagami, che nel suo ultimo giro va però troppo largo alla Niki Lauda Kurve, salvando il pilota KTM da un possibile attacco.

In terza posizione c’è Johann Zarco, ma a causa della penalità ricevuta ieri la terza casella sarà riempita da Joan Mir sulla prima Suzuki. Apre la seconda fila Miller sulla prima Ducati, poi Viñales e la seconda GSX-RR di Rins. La seconda KTM è in settima posizione con Miguel Oliveira, davanti a un Andrea Dovizioso alquanto deludente in queste prove, così come la coppia Yamaha Petronas alle sue spalle. Petrucci, 12° nel turno, partirà 11° domani.

Qui i risultati della Q1, della Q2 e la griglia di partenza della MotoGP.

Fonte immagine: press.ktm.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

MotoGP | GP Stiria: Pol Espargaró e KTM alla prima pole position in classe regina 2
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE