MotoGP | GP Olanda 2024, Gara: Francesco Bagnaia realizza la tripletta al TT Assen

MotoGP | GP Olanda 2024, Gara: Francesco Bagnaia realizza la tripletta al TT Assen

MotoGP
Tempo di lettura: 4 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
30 Giugno 2024 - 15:27
Home  »  MotoGPMotomondialeTop

Primo pilota a siglare tre trionfi consecutivi ad Assen nell’era MotoGP, Bagnaia precede Martín e Bastianini.


Assen, anno dopo anno, si riconferma una sorta di seconda casa per Francesco Bagnaia. Dopo i trionfi del 2022 e del 2023, Pecco si è aggiudicato anche il GP Olanda 2024 classe MotoGP, mettendo a segno una tripletta di successi al TT che non avveniva dai tempi di Mick Doohan, nella seconda metà degli anni ’90; ai tempi si correva ancora sulla vecchia pista, c’erano le 500cc due tempi e quella dell’australiano fu addirittura una cinquina di vittorie, dal ’94 al ’98.

Gara condotta dal primo all’ultimo giro per “Nuvola Rossa”, che ha messo a segno un magistrale grand chelem avendo conquistato anche la pole ed il giro veloce. Per il campione in carica è anche la terza vittoria di un Gran Premio consecutiva, dopo le vincite di Barcellona e del Mugello.

Per ora, però, Bagnaia non può ancora godersi la leadership del mondiale, dato che Jorge Martín ha limitato al meglio i danni nel corso del weekend. Pur non potendo fare nulla contro la supremazia del compagno di marca, “Martinator” ha terminato il fine settimana con due secondi posti, ma soprattutto mantenendo la testa della classifica piloti.

Terza posizione per Enea Bastianini, che ha così replicato il podio del GP d’Italia ma a posizioni invertite rispetto a Jorge. Il riminese, ancora una volta, ha dato prova delle sue capacità di gestione degli pneumatici nel finale, rimontando a suon di sorpassi fino a raggiungere l’ennesimo podio. Nonostante la sua avventura in Ducati sia agli sgoccioli, la “Bestia” si sta prendendo non poche soddisfazioni.

A proposito di Ducati, il pilota che lo sostituirà a partire dal prossimo anno, Marc Márquez, gli ha concluso alle spalle al termine di un GP Olanda condotta in maniera quasi incomprensibile. Dopo aver mantenuto il terzo posto nelle prime fasi, il #93 si è lasciato volontariamente sfilare da Fabio Di Giannantonio e, per gran parte della gara, è rimasto forzatamente alle sue spalle senza mai azzardare un sorpasso; una teoria emersa potrebbe essere legata alla pressione delle gomme, con Marc che si sarebbe messo alle spalle di un pilota pur di evitare una penalità per il valore eccessivamente basso, innalzando così la loro temperatura stando in scia.

Solo nel finale, quando l’azione in pista si è scaldata, l’alfiere Gresini è tornato a mostrare i muscoli, ma al rientro ai box è sembrato piuttosto furente. L’unica nota positiva è il regalo ricevuto da Maverick Viñales all’ultimo giro: il pilota Aprilia (l’unico del team interno in pista, visti i forfait di Aleix Espargaró e Lorenzo Savadori dopo le rispettive cadute della gara Sprint) è finito largo alla Ramshoek facendo sfilare il #93 e poi, all’ingresso della Geert Timmer Bocht, ha pure oltrepassato i limiti della pista (seppur di un’inezia) ed ha ceduto la top five a Di Giannantonio.

All’ultimo giro c’è stata anche la caduta di Pedro Acosta, il quale aveva azzardato l’uso della gomma Soft per stare nella lotta per la top five, ma l’errore alla Ruskenhoek non gli ha permesso di concludere il GP. Quindi hanno completato la top ten Brad Binder, Álex Márquez, Raúl Fernández e Franco Morbidelli. Punti anche per Jack Miller, Fabio Quartararo, Johann Zarco, Augusto Fernández e Miguel Oliveira, mentre è da segnalare il brutto highside patito da Álex Rins alla prima curva.

Nella generale Martín dispone ora di un vantaggio di soli dieci punti nei confronti del rivale Bagnaia (200 a 190), mentre i due ducatisti che seguono, Márquez e Bastianini, hanno perso gradualmente terreno e sono rispettivamente a -51 e -64 dalla vetta. Viñales è il primo pilota non-Ducati in classifica, quinto con 117 punti.

Tra appena una settimana ci sarà l’appuntamento della Germania, con la tappa del Sachsenring. In passato questo tracciato ha regalato a Marc Márquez un sacco di gioie ed è lecito aspettarsi che qui la “Formica Atomica” possa rilanciare le sue quotazioni iridate. Martín e Bagnaia, tuttavia, nel 2023 hanno messo in scena un formidabile duello, di cui forse potremmo vedere la rivincita quest’anno.

Ecco i risultati del Gran Premio d’Olanda e la classifica piloti MotoGP.

Fonte immagine: ducati.com

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live