MotoGP | GP Italia 2024, Qualifiche: Jorge Martín batte Bagnaia sul giro secco e si prende la pole al Mugello

MotoGP | GP Italia 2024, Qualifiche: Jorge Martín batte Bagnaia sul giro secco e si prende la pole al Mugello

MotoGP
Tempo di lettura: 4 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
1 Giugno 2024 - 12:15
Home  »  MotoGPMotomondialeTop

Nonostante le premesse sfavorevoli, ancora una volta Martín si aggiudica la pole nelle qualifiche MotoGP. Bagnaia secondo.


Tutto sembrava pronto per la prima pole della stagione 2024 di Francesco Bagnaia sulla sua pista di casa, ed invece ad aggiudicarsi il miglior tempo nelle qualifiche del GP Italia classe MotoGP è stato Jorge Martín. Col tempo di 1:44.504, l’alfiere di punta del team Prima Assicurazioni Pramac Racing ha messo a segno il record della pista del Mugello e, contemporaneamente, la sua terza pole dell’anno.

Si tratta anche della sua 16a partenza al palo in top class e la prima al Mugello dal 2018, ovvero dall’anno del titolo Moto3. “Martinator” pare pronto a rompere le uova nel paniere a Bagnaia sul suo tracciato di casa, ma il torinese, con la penalizzazione rimediata nella Practice, si è già pesantemente complicato la vita in vista del Gran Premio di domani.

La seconda piazza di Pecco, infatti, si trasformerà in una quinta posizione per la retrocessione di tre caselle sullo schieramento della domenica, a vantaggio di Maverick Viñales. Il pilota Aprilia, un po’ a sorpresa, si è aggiudicato la terza posizione ed erediterà la seconda piazza per la gara delle 14:00 di domenica, mentre Marc Márquez (caduto in qualifica) ha chiuso quarto e partirà terzo domani.

Q1

La prima sessione di qualifica della MotoGP vede al suo interno diversi protagonisti, ma senza la presenza di un favoritissimo per il passaggio in Q2. Le Ducati, ad ogni modo, la fanno subito da padrone con Franco Morbidelli al comando al termine del primo run con gomme morbide, seguito da Fabio Di Giannantonio. Raúl Fernández, terzo, è però minaccioso a 0″042 dal romano.

Inizia il secondo run ed il pilota Aprilia Trackhouse si pone al comando di prepotenza in 1:44.8, sfiorando il record della pista. Il primo pilota ad abbatterlo nel corso del weekend è Morbidelli, che si rimette primo e relega Brad Binder in terza posizione, dopo che questo si era messo momentaneamente secondo. “Diggia” scivola al quarto posto, davanti a Fabio Quartararo e a Marco Bezzecchi.

La caduta di Pol Espargaró, ad un minuto dalla fine, toglie al #49 la chance di migliorare il proprio tempo al secondo giro lanciato, dopo due settori record. Al terzo la gomma posteriore comincia a soffrire ed infatti Di Giannantonio deve accontentarsi del 14° posto in griglia, mentre “Franky” e Raúl passano alla Q2. Binder partirà 13°, Quartararo 15° e Bezzecchi addirittura 16°.

Q2

La Q2 comincia con la “finta” di Bagnaia e del box Ducati Corse, che fa un cambio moto all’ultimo istante e lascia sfilare Márquez, Acosta e Martín. I primi due decidono di marcarsi a vicenda in modo che nessuno dia il traino all’altro, con Marc che finisce addirittura per inchiodare all’ingresso della Scarperia-Palagio pur di non dare la scia a Pedro.

Al termine del primo passaggio Martín fa segnare il giro più veloce in 1:44.504, forse anche grazie al traino dei due connazionali davanti a sé. Bagnaia, da solo, si ferma a pochi millesimi dal tempo del vicecampione del mondo, ma dopo appena un giro si ferma e torna ai box per salire sulla seconda moto. Márquez, invece, rimane agganciato ad Acosta e sale al quarto posto, col debuttante quinto a sua volta.

La strategia di “Nuvola Rossa” sembra funzionare ed il suo primo giro lanciato col muletto lo pone, al terzo settore, un decimo meglio rispetto al tempo di Jorge, ma il T4 è deficitario per Bagnaia che si ferma a pochi millesimi dal suo crono precedente.

Coloro che provano a sovvertire la classifica sono Enea Bastianini e Marc Márquez: il primo metterà a segno tre giri ma non riuscirai mai a limare ulteriormente il proprio tempo, mentre il secondo guadagna fino a 0″2 nel secondo settore prima di cadere alla esse Scarperia-Palagio. Il secondo run risulta difficile per tutti e la classifica, quindi, non subisce grandi variazioni.

Jorge Martín mette a segno la sua terza pole dell’anno quindi, mentre ancora una volta Bagnaia si deve accontentare della seconda posizione come a Le Mans e al Montmelò; oggi pomeriggio Pecco partirà effettivamente secondo, mentre domenica scatterà dalla quinta casella.

Terzo tempo per Viñales, poi Márquez, Bastianini, Morbidelli, Acosta (autore di un lungo alla Materassi ma comunque in terza fila), Álex Márquez, Aleix Espargaró ed Álex Rins a completamento della top ten. Le due Aprilia Trackhouse di Oliveira e Fernández chiudono la quarta fila.

Seguono i risultati della Q1, della Q2 e la griglia di partenza della MotoGP.

Fonte immagini: Facebook / Pramac Racing

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live