MotoGP | GP Italia 2021, Mir (Suzuki): “È stato il podio più triste della mia carriera”

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Seguono le dichiarazioni di Joan Mir (Suzuki) al termine del GP Italia 2021.


Leggi la cronaca

“E’ stato davvero difficile indossare il casco quest’oggi, una giornata di lavoro davvero dura. Quel che è successo a Jason è incredibilmente triste – siamo tutti esseri umani e parte della famiglia del paddock, perciò è chiaro che sentiamo tutte queste emozioni. È stato il podio più triste della mia carriera, e sono sicuro anche per Fabio e Miguel. Mando un caldo abbraccio alla famiglia e al team di Jason e dedico loro questo podio. La mia squadra ha fatto un lavoro grandioso in questo weekend, la moto è migliorato ogni giorno e ho dato tutto me stesso, perciò sono contento di ripagarli con questo terzo posto. Vorrei anche dedicare questo risultato al nostro membro del team Elvio, il quale si è gravemente infortunato in un incidente lo scorso anno ma è stato finalmente in grado di unirsi a noi qui al Mugello. Ora è tempo di riposarsi un po’ e di prepararsi per il Montmelò”.

Immagine di copertina: Suzuki Media Site

P300 MAGAZINE

MotoGP | GP Italia 2021, Mir (Suzuki): "È stato il podio più triste della mia carriera"

Continua a seguirci

Avatar of Alyoska Costantino
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

MotoGP | GP Italia 2021, Mir (Suzuki): "È stato il podio più triste della mia carriera"

Continua a seguirci