MotoGP | GP Germania: nona pole consecutiva per Marc Márquez

MotoGP
Tempo di lettura: 2 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
14 Luglio 2018 - 15:37
Home  »  MotoGP

Quasi per gioco ci aveva fatto credere di essere in difficoltà in una delle sue piste preferite, dopo il decimo tempo nelle FP4. E probabilmente quella del 2018 è stata forse la qualifica più sudata per il campione del mondo, ma nonostante ciò il risultato non è cambiato: Marc Márquez scatterà dalla pole position domani, come ad Assen e come negli ultimi otto GP di Germania, e punterà ad allungare ancora di più nella classifica del campionato. La principale avversaria del #93 pare essere la Ducati, visto che ben tre GP18 sono nella top five con Petrucci secondo, Lorenzo terzo e Dovizioso quinto, con quest’ultimo che ha dovuto superare lo scoglio della Q1.

Meglio del previsto le Yamaha ufficiali che completano la seconda fila chiudendo in un panino blu il forlivese, con Viñales quarto e Rossi sesto. Solo ottavo Andrea Iannone dopo le buone impressioni date nelle libere.

LA CRONACA

Nella Q1 l’attenzione è tutta per Andrea Dovizioso, il cui passaggio dal primo slot avviene senza troppe difficoltà (nonostante l’ottimo primo stint di Aleix Espargaró con l’Aprilia). Il secondo posto è una battaglia molto più aperta tra Zarco, i fratelli Espargaró e Nakagami, col giapponese che alla fine la spunta a sorpresa. Il pilota numero uno di casa Aprilia partirà 19° dopo aver ricevuto una penalità per aver ostacolato Marc Márquez nella FP4, mentre Stefan Bradl rimpiazza discretamente Franco Morbidelli piazzandosi 21° davanti a Luthi.

La seconda qualifica parte con Márquez che si porta al comando nonostante un lungo alla curva 1, ma viene superato immediatamente da Jorge Lorenzo che punta alla sua seconda pole in rosso; Dovizioso si porta in seconda fila. Avvantaggiandosi della pista molto corta, il campione del mondo va per una tattica a tre run usando anche la moto di riserva, ma la testa della qualifica gli sfugge dopo il giro veloce di Maverick Viñales.

All’ultimo stint un lungo treno di piloti mette in difficoltà Rossi, Dovizioso e lo stesso Márquez, che si trovano intruppati nel gruppo e senza apparentemente la possibilità di migliorarsi, ma gli ultimi due settori del campione del mondo sono dei capolavori che gli permettono di mettersi al comando su Danilo Petrucci per soli 25 millesimi, con tanto di record della pista in 1:20.270.

Qui i risultati della Q2.

Fonte immagine: motogp.com

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live