MotoGP | GP Germania 2024, Gara: Francesco Bagnaia spezza la propria maledizione col Sachsenring e vince. Martín out

MotoGP | GP Germania 2024, Gara: Francesco Bagnaia spezza la propria maledizione col Sachsenring e vince. Martín out

MotoGP
Tempo di lettura: 4 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
7 Luglio 2024 - 15:28
Home  »  MotoGPMotomondialeTop

A due giri dalla fine Martín butta al vento il successo e regala la leadership MotoGP a Bagnaia. I fratelli Márquez a podio.


Era da un paio d’anni che Francesco Bagnaia aveva un conto in sospeso col Sachsenring: oltre a non averci mai vinto (nemmeno nell’anno del mondiale in Moto2) per il torinese fino ad oggi il ricordo più nitido del GP Germania risaliva al 2022, con la caduta al terzo giro che ha rischiato di seppellire definitivamente le sue chance iridate per il primo titolo MotoGP.

Due anni dopo, Pecco ha saldato il conto col toboga sassone: è proprio lui il vincitore del GP Germania 2024, una vittoria che gli permette di mettere in tavola un poker di vittorie (Catalogna, Italia, Olanda e Germania) che non avveniva sempre dal 2022 (Olanda, Gran Bretagna, Austria e San Marino). Ma soprattutto, un successo che gli riconsegna la testa del mondiale, che non aveva tra le mani dal Portogallo.

A cedergli facilmente vittoria e leadership, con un errore da penna rossa, è stato Jorge Martín: fino a due giri dalla fine il madrileno ha condotto la corsa in maniera impeccabile resistendo al rientro di Bagnaia, ma proprio quando il traguardo sembrava oramai prossimo il #89 è incappato nella caduta alla Coca-Cola Kurve, che gli è costata 25 preziosissimi punti. E’ improbabile che, quello del futuro pilota Aprilia, sia stato un regalo di matrimonio anticipato a Pecco (prossimo alle nozze tra due settimane).

Non è la prima volta quest’anno che Francesco Bagnaia approfitta delle disgrazie di Martín: questo copione era già stato visto a Jerez de la Frontera con la scivolata di Jorge mentre si trovava in testa, in quel caso nella prima metà di gara. E come in Spagna, anche in Germania Bagnaia si è ritrovato, al suo fianco sul podio, Marc Márquez.

Il “Cabroncito”, autore di un fine settimana a suo dire disastroso, è stato nuovamente autore di una formidabile rimonta dalla 13a posizione, trasformata alla fine in un altro secondo posto. Negli ultimi due giri Marc ha dovuto scavalcare il fratello Álex per agguantare la piazza d’onore e i due fratelli hanno così condiviso le premiazioni finali. Era dal 1997, ovvero dai tempi di Nobuatsu e Takuma Aoki ad Imola, che due fratelli non condividevano un podio in top class.

Ducati, su un tracciato che in passato metteva a nudo tutti i difetti della Desmosedici, ha completato il pokerissimo piazzando Enea Bastianini e Franco Morbidelli nelle prime cinque posizioni. I due, nei giri finali, hanno dato vita ad un fantastico confronto che ha visto il riminese avere la meglio sull’italo-brasiliano.

Sesta piazza per Miguel Oliveira, stoico nel rimanere con le Ducati nella prima metà di gara sulla sua Aprilia di cui ha difeso i colori, in una giornata complessivamente deludente per Noale. Il suo compagno Raúl Fernández ha concluso decimo a 6″ da lui, mentre Maverick Viñales, autore di un errore in curva 8 nelle prime fasi, ha concluso solo 12°.

Hanno completato la top ten Pedro Acosta, Marco Bezzecchi e Brad Binder, mentre si è ritirato Fabio Di Giannantonio per una foratura. A punti anche Fabio Quartararo (11°), Jack Miller (13°), Augusto Fernández (14°) e Takaaki Nakagami (15°, superando Luca Marini all’ultimo e battendolo in volata).

La classifica piloti sorride ora a “Nuvola Rossa”, in testa con 222 punti contro i 212 di Martín, rimasto fermo. Ancora pesante il distacco di Marc Márquez (-56), il quale però guadagna terreno su Bastianini (a -67).

Il mese di luglio sarà di sostanziale pausa per il Motomondiale, il quale tornerà in azione per il Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone. Una pista amica di Aprilia quella inglese, dove le RS-GP potrebbero persino ricoprire il ruolo di favorite anche contro le Ducati.

Qui i risultati del GP Germania e la classifica piloti MotoGP dopo nove gare.

Fonte immagine: mediahouse.ducati.com

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live