MotoGP | GP Germania 2022, Qualifiche: sfida sul cronometro tra Bagnaia e Quartararo, la spunta la Ducati

Il torinese scende sotto il ’20 ed ottiene la terza pole dell’anno, la nona in MotoGP. Quartararo secondo dietro a Bagnaia, poi Zarco. Ancora difficoltà per Bastianini, 17°.


Su una pista corta come quella del Sachsenring, una minima sbavatura in una qualifica MotoGP può costare parecchio; tuttavia, Francesco Bagnaia e Fabio Quartararo non hanno commesso il minimo errore in questo duello sul cronometro e alla fine a spuntarla è stato il torinese, che conquista così la sua terza pole stagionale per questo GP Germania 2022.

Quartararo, in compenso, può continuare con la sua strategia di marcamento a uomo su Pecco, consapevole del gran vantaggio di cui dispone nella classifica generale nei suoi confronti. Il suo primo avversario, Aleix Espargaró, aprirà la seconda fila domani, dopo esser stato battuto anche da Johann Zarco (nuovamente in prima fila qui dopo la pole dello scorso anno).

Mentre Bagnaia gioisce di questo risultato nella speranza di ottenerne i frutti domani, continua la sofferenza di Enea Bastianini: il pilota Gresini si è fermato al Q1 e partirà solo 17° domani, col meno quotato compagno Fabio Di Giannantonio capace di batterlo un’altra volta sul giro secco.

LA CRONACA – Q1

F4 Italia | Spa-Francorchamps 2022: Andrea Kimi Antonelli inarrestabile, sua anche Gara 1!

I pretendenti al passaggio in Q2 sono diversi, ma a mettere subito in ghiaccio la prima delle due piazze valide è Fabio Di Giannantonio, che completa due passaggi veloci e stampa un 1:20.3. Pol Espargaró è momentaneamente secondo, ma a 0”4 da lui.

Chi butta via letteralmente il secondo run è il compagno di “Diggia”, Enea Bastianini: il #23 esce troppo tardi dai box e passa sotto la bandiera a scacchi senza poter effettuare un secondo tentativi. Con la “Bestia” relegata al 17° posto, è Bezzecchi a lanciarsi all’assalto di Pol Espargaró, battendolo per soli 0”004. “Polyccio” apre dunque la quinta fila davanti alle KTM di Oliveira e Binder, mentre Franco Morbidelli si schiererà 20° sulla seconda Yamaha ufficiale alle spalle di Andrea Dovizioso.

Q2

La sessione comincia nel segno dell’Aprilia di Aleix Espargaró, che dà il via alle danze con un 1:20.4. Il riferimento, però, viene immediatamente ritoccato da Francesco Bagnaia, che si porta al comando in 1:20.0 prima di finire lungo nella ghiaia alla Coca-Cola Kurve. Marini è ottimo terzo, ma deve cedere una posizione a Jack Miller quando questi si piazza alle spalle dell’altra Ducati Lenovo.

Quartararo, dopo il primo tentativo, è solo sesto, ma la sua prima reazione lo porta subito in seconda posizione a 0”1 dal rivale torinese, il quale però accelera ulteriormente. Dopo due giri lanciati perfetti, Bagnaia stampa il miglior tempo in 1:19.931 ed è l’unico a scendere sotto il ’20 in questa Q2, con Johann Zarco che strappa un’insperata terza posizione.

Dietro a Bagnaia e ai due francesi si piazzano, in seconda fila, Aleix Espargaró e le Ducati dell’ottimo Di Giannantonio e di Miller (il quale però è ancora sotto investigazione per l’incidente in FP4 in regime di bandiera gialla). Terza fila tutta di moto italiane con Marini, Martín e Viñales, mentre Nakagami è decimo (nonostante una caduta in curva 1). Joan Mir 12° sull’unica Suzuki presente.

Qui i risultati della Q1 e della Q2 MotoGP, insieme alla griglia di domani per il GP Germania.

Fonte immagine: mediahouse.ducati.com

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS