MotoGP | GP Francia 2022, la cronaca della gara di Le Mans

Segue la cronaca del GP Francia 2022 classe MotoGP, vinto da Enea Bastianini su Ducati Desmosedici GP21 del team Gresini. Insieme a lui hanno terminato sul podio Jack Miller (Ducati Lenovo) ed Aleix Espargaró (Aprilia Racing). La gara, corsa al Bugatti Circuit di Le Mans, è durata ventisette giri e si è disputata in condizioni d’asciutto.


La pista è completamente asciutta e, osservando il cielo, la pioggia pare solo un lontano ricordo. La scelta delle gomme, però, rimane delicata: Miller opta per una combinazione di Michelin S-S, al contrario di Bagnaia, Bastianini e Quartararo che scelgono la media davanti. Su due Soft anche le Suzuki.

Alla partenza Miller è il migliore nello scatto tra i piloti della prima fila e si trova a girare per primo alla Dunlop Chicane, mentre Bastianini dall’esterno si mette secondo davanti a Bagnaia, impegnato a lottare con Álex Rins. Rimangono un po’ intruppati Quartararo ed Aleix Espargaró alla prima chicane, mentre Bastianini commette un errore alla 7 e perde due posizioni.

Quartararo tenta subito di recuperare cominciando a passare Taka Nakagami nel settore finale della pista, ma il giapponese resiste al Raccordement e lo fa andare largo, permettendo a Marc Márquez un doppio sorpasso. Il pilota LCR viene mandato a sua volta lungo alla prima esse all’inizio del secondo giro da un attacco troppo aggressivo di Zarco, il quale poi si tocca anche con Brad Binder staccando le alette sinistre della sua carena dalla moto.

Al terzo giro avviene già il primo grosso ritiro: Rins arriva lungo al primo curvone ed è costretto a tagliare per la ghiaia come fatto da Zarco al venerdì, ma il suzukista non riesce a rimanere in piedi e conclude la sua gara anzitempo, nella stessa curva in cui era scivolato lo scorso anno. Bagnaia, invece, al quinto giro approfitta di un piccolo errore di Miller per passare al comando tra le curve 6 e 7.

Il ritmo del torinese è alto, ma non gli permette di seminare il gruppetto alle sue spalle formato da Miller, Bastianini, Mir ed Aleix Espargaró, mentre Quartararo sta tentando il riaggancio dalla sesta posizione e Márquez, settimo, sta perdendo terreno. In pochi giri il quintetto davanti si trasforma in terzetto, con Bastianini che comincia a recuperare sulle due Ducati factory davanti a sé.

Per diversi giri la situazione rimane in stallo, ma al dodicesimo passaggio Enea raggiunge Miller ed affonda l’attacco alla Garage Vert, passando in seconda posizione. La gomma Soft di “Jackass” però tiene e gli permette di mantenere ancora per un po’ il ritmo dei due italiani, al contrario di Joan Mir che scivola al Raccordement al giro 14. Giornata nera per la Suzuki, un doppio zero nel primo GP successivo all’annuncio del ritiro.

Finisce a terra anche Jorge Martín mentre era a metà gruppo, mentre il suo compagno Zarco supera Márquez per la sesta posizione. L’attenzione, tuttavia, rimane sulla coppia di testa, con Bastianini che pare averne di più e rimane negli scarichi di Bagnaia in attesa di tentare la manovra di sorpasso.

A sette giri dalla fine, il pilota Gresini rompe gli indugi e attacca alla Dunlop Chicane, ma Bagnaia ribatte immediatamente prendendo l’interno a La Chapelle. Sembra l’inizio di una battaglia senza esclusione di colpi, ma questo passaggio si rivela fatale per il #63: prima arriva un lungo alla Garage Vert nel tentativo di tenere dietro il connazionale, poi l’errore definitivo al Raccordement nel tentativo di recuperare terreno su Bastianini, con una caduta dalla stessa dinamica di quella occorsa a Mir. Mazzata pesantissima sul mondiale per Pecco, con Quartararo che guadagna anche una posizione salendo al quarto posto.

Le prime due posizioni dunque si congelano e l’unico duello di rilievo rimasto è quello per la terza posizione. Aleix Espargaró si difende bene dall’assalto di “El Diablo” e, approfittando di un paio di sue sbavature, riesce a conservare la terza posizione fino al traguardo.

Enea Bastianini, intanto, va a vincere il GP Francia, la sua terza gara stagionale ed in carriera nella classe MotoGP, precedendo Miller ed il pilota Aprilia. Quartararo alla fine si accontenta della quarta piazza, mentre l’altro francese Zarco conclude la top five davanti a Marc Márquez. In top ten anche Nakagami, Binder, Marini e Viñales, ritirate tra gli altri anche le tre KTM rimanenti di Oliveira, Gardner e Fernández (tutt’e tre per cadute).

Nella generale piloti Quartararo conserva la leadership e sfora il tetto dei 100 punti essendo ora a quota 102, con Espargaró che gli recupera tre lunghezze ed è ora a sole quattro. Bastianini recupera a sua volta ed è a otto punti da “El Diablo”, mentre Rins rimane fermo a quota 69. Miller e Zarco sono appaiati a -40, Bagnaia sprofonda a -46 dopo l’errore di oggi.

Qui i risultati del GP Francia classe MotoGP e la classifica iridata aggiornata.

Fonte immagine: gresiniracing.com

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS