MotoGP | GP Francia 2021: Jack Miller più forte della pioggia, sua la vittoria a Le Mans

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

TELEGRAM | Canale News

TELEGRAM | Gruppo

GOOGLE NEWS

TWITTER

INSTAGRAM

Vittoria per Miller in una gara pazza davanti a Zarco e Quartararo. Bagnaia ottimo quarto, out Marc Marquez e le Suzuki

Jack Miller vince il Gran Premio di Francia di MotoGP in una gara fortemente caratterizzata dalle condizioni climatiche, con i piloti costretti al cambio di moto per passare alle gomme da bagnato dopo soli sei giri per via della forte pioggia che ha fatto capolino sul circuito di Le Mans, prima del ritorno del sole sul finale di gara.

Miller ha conquistato la vittoria superando Fabio Quartararo al 12° giro dopo aver scontato ben due Long Lap Penalty per eccesso di velocità all’ingresso della pit lane in occasione del cambio moto andando poi ad involarsi verso la sua terza vittoria in carriera nella Top Class, bissando il successo in Spagna e diventando il primo pilota australiano a vincere due gare consecutive in MotoGP dai tempi di Casey Stoner nel 2012.

Insieme a Miller salgono sul podio Johann Zarco e Fabio Quartararo, in seconda e terza posizione nella loro gara di casa. Zarco è stato autore di un’ottima rimonta nel finale di gara arrivando a meno di quattro secondi di ritardo dal vincitore, mentre Quartararo ha dovuto prima scontare un Long Lap Penalty per un’irregolarità durante il cambio moto e sul finale ha sofferto molto l’usura della gomma anteriore morbida sulla sua seconda moto, non potendo far nulla in risposta a Zarco per la seconda posizione.

Con i risultati di oggi Quartararo si riporta in testa al Mondiale davanti a Francesco Bagnaia, autore di una splendida rimonta che dal fondo della griglia lo ha portato fino al quarto posto, anche lui penalizzato con un doppio Long Lap Penalty per aver commesso la stessa infrazione del suo compagno di squadra Miller.

Danilo Petrucci e Alex Marquez hanno sfruttato molto bene queste condizioni miste per ottenere il proprio miglior risultato stagionale con il ternano quinto davanti allo spagnolo, entrambi i migliori al traguardo per KTM e Honda.

Settimo Takaaki Nakagami davanti a Pol Espargaro, ottavo e protagonista di un episodio al primo giro con entrambe le Yamaha Petronas coinvolte che ha portato alla caduta di Franco Morbidelli. Nono posto per Maverick Viñales, ancora una volta pessimo sul bagnato dopo esser stato al comando a inizio gara sull’asciutto. Decimo posto per Iker Lecuona davanti a Valentino Rossi, 11° e davanti a suo fratello Luca Marini al termine di una gara piuttosto anonima. Quattordicesimo posto, invece, per Enea Bastianini.

Gran rammarico per Marc Marquez, autore di un’ottima partenza e al comando della gara dopo un rapidissimo cambio di moto prima di cadere al nono giro, gettando al vento un’enorme occasione per cogliere un’incredibile vittoria al ritorno in pista dopo il grave infortunio. Dopo la caduta Marquez è ripartito prima di cadere nuovamente al 18° giro mentre stava rimontando.

Gara da dimenticare anche per la Suzuki, con sia Joan Mir che Alex Rins caduti in occasione del cambio moto: il Campione del mondo in carica è caduto prima ancora di rientrare ai box tradito dalle difficili condizioni di pista, mentre il #42 è caduto subito dopo essere uscito dalla pit lane con la seconda moto mentre era nel gruppo di testa alle spalle di Marquez; una volta ripartito Rins è caduto nuovamente al 14° giro salutando definitivamente la gara. Grande delusione invece per l’Aprilia, con sia Lorenzo Savadori che Aleix Espargaro costretti al ritiro per problemi tecnici sulla seconda moto.

La classifica del campionato vede ora Quartararo nuovamente al comando con 80 punti contro i 79 di Bagnaia, staccato di un solo punto dal francese della Yamaha. Più indietro gli altri, con Zarco terzo a 68, Miller quarto a 64 e Viñales a quota 56 punti.

Immagini: Twitter / Ducati Corse & MotoGP

P300 MAGAZINE

MotoGP | GP Francia 2021: Jack Miller più forte della pioggia, sua la vittoria a Le Mans

Continua a seguirci

Avatar of Daniele Botticelli
Daniele Botticelli
Classe 1997, laureato in Scienze della comunicazione e con una passione smisurata per il motorsport, il basket e la musica. Cresciuto sotto il mito di Valentino Rossi, Michael Schumacher, Alessandro Del Piero e Kobe Bryant. Poteva andare peggio no? Sono sempre alla ricerca di nuove leve, per raccontare le loro gesta e farvele conoscere ancor prima del loro arrivo sui grandi palcoscenici, questo perché ho sempre ammirato il nuovo che avanza

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

MotoGP | GP Francia 2021: Jack Miller più forte della pioggia, sua la vittoria a Le Mans

Continua a seguirci