MotoGP | GP Francia 2020, Viñales (Yamaha Monster Energy): “Per la prossima gara torneremo agli aiuti elettronici e proveremo a migliorare la partenza”

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Seguono le dichiarazioni di Maverick Viñales al termine del GP Francia 2020

Leggi il resoconto del Gran Premio

Leggi la cronaca

“Ho provato qualcosa di diverso alla partenza, ma non ha funzionato. Ho provato a partire per conto mio, senza aiuti elettronici. Durante il weekend sono andato molto bene, partivo molto veloce. Ma durante la gara di oggi, con tutto il rumore proveniente dalle altre moto in griglia, non riuscivo a sentire la mia moto e non ero in grado di essere preciso. Perciò, per la prossima gara torneremo agli aiuti elettronici e proveremo a migliorare la partenza in quel modo. Spero che la sfortuna sia finita, perché nelle prime curve sono stato coinvolto nella caduta di Vale. Per evitare l’incidente sono andato dritto ed ero ultimo. Poi ho cominciato a lottare molto con gli altri piloti, ma non ho potuto trovare un buon ritmo. Ma sul finale ero veloce. Sono contento che la moto stesse lavorando bene sul bagnato, di solito fatichiamo un po’. E’ un peccato che corsa non sia durata un giro in più, perché stavo raggiungendo Fabio a un secondo al giro. Ma è andata così e dobbiamo rimanere positivi, perché in qualche modo abbiamo salvato un poco della corsa. Perdiamo un solo punto in campionato dal leader, questo è importante. La prossima gara di certo andrà molto meglio. Aragón è una pista che mi piace molto e punterò al massimo lì”.

Immagine di copertina: Yamaha Media Site

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

Indycar | St.Petersburg 2020 | Anteprima

A metà marzo la città di St.Petersburg era pronta, come da abitudine, ad ospitare la tappa inaugurale del campionato 2020 della...

CONDIVIDI

MotoGP | GP Francia 2020, Viñales (Yamaha Monster Energy): "Per la prossima gara torneremo agli aiuti elettronici e proveremo a migliorare la partenza" 1
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE