MotoGP | GP Emilia-Romagna 2021: Marc Márquez vince, harakiri di Bagnaia. Fabio Quartararo è campione del mondo

Il quarto posto, al termine di un duello con Bastianini, è sufficiente a Quartararo per vincere il titolo dopo la caduta di Bagnaia a quattro giri dalla fine. Doppietta HRC, Pol Espargaró secondo.


In un fine settimana in cui il Motomondiale aveva già regalato tante sorprese, la MotoGP non è voluta essere da meno, anche se alcune di queste potrebbero non aver reso felicissimi i tifosi italiani. A vincere il GP Emilia-Romagna 2021 è stato Marc Márquez, al termine di una gara giocata sul ritmo che l’ha visto contrapposto a Francesco Bagnaia fino a quattro giri dal termine, quando una scivolata alla Misano 1 ha tolto il torinese sia dai giochi per il successo, sia da quelli iridati.

Fabio Quartararo si è così automaticamente laureato campione, chiudendo il finale di gara col botto dopo un bellissimo duello con Enea Bastianini, che l’ha superato al Carro all’ultimo giro. Il quarto posto gli è comunque largamente bastato per laurearsi campione del mondo MotoGP. E’ il suo primo titolo iridato ed è il 17° pilota a raggiungere il titolo della classe regina senza aver mai vinto un mondiale nelle classi propedeutiche, come fatto in passato dai vari Casey Stoner, Nicky Hayden, Kenny Roberts Sr. e Jr., Mick Doohan ed altri. Inoltre, è il primo francese a conquistare il titolo della top class.

Per Honda si è trattata di una gran giornata, poiché il team Repsol festeggia, un po’ a sorpresa, la doppietta grazie al secondo posto di Pol Espargaró. Per “Polyccio” si tratta del primo podio sulla RC213V, conquistato in maniera solida dopo una buona partenza. E’ invece il secondo arrivo nel terzetto di testa per Bastianini, dopo quello ottenuto già a Misano 1.

La gara si è rivelata ad eliminazione sin dall’inizio, con le scivolate dei vari Joan Mir, Danilo Petrucci, Miguel Oliveira, Iker Lecuona ed anche Jack Miller, per un risultato di certo da dimenticare per la Ducati in una giornata che si prospettava come importantissima in chiave iridata. In tutto questo ne hanno approfittato Johann Zarco, tornato in top five dopo un digiuno che durava dal quarto posto del Gran Premio d’Olanda. Álex Rins, sesto dopo una gara a sua volta in rimonta, ha dato al suo team un risultato che toglie un po’ dell’amaro nella bocca rimasto dopo la caduta di Mir.

Sono giunti in top ten anche Aleix Espargaró, Maverick Viñales (primo arrivo nei dieci sull’Aprilia per il pilota di Figueres), Marini e soprattutto Valentino Rossi. In una giornata già piena di emozioni il #46 ci ha aggiunto il carico da novanta, regalando una piccola gioia ai 35.000 tifosi venuti a festeggiarlo. Sono stati quindici i piloti al traguardo, quindi punti anche per Binder, Pirro, Dovizioso, un Morbidelli in grande crisi nel finale e Nakagami.

La Yamaha, con questo mondiale, ha raggiunto il proprio 18° alloro iridato piloti, con una classifica che ora avrà motivi d’interessi più moderati. E’ ancora in lizza il ruolo di vicecampione del mondo, con Bagnaia rimasto a quota 202 punti con 27 punti di margine su Joan Mir e 50 su Johann Zarco. Risale prepotentemente Márquez nella generale, il quale ora è sesto a sole sette lunghezze da Miller. E’ ancora in lizza il titolo costruttori, con Ducati al comando con 307 punti e 12 di vantaggio sulla Yamaha.

Tra due settimane la MotoGP ed il Motomondiale in generale torneranno per il Gran Premio dell’Algarve a Portimão, che come il GP Emilia-Romagna sarà la seconda gara a svolgersi all’Autodromo in questione. Chiaramente il tema d’interesse principale si è esaurito, ma i campionati Moto2 e Moto3 sono ancora aperti e ciò basta per riaccendere l’interesse e l’attesa per il weekend portoghese.

Ecco i risultati della gara MotoGP e la classifica piloti vinta da Fabio Quartararo.

Fonte immagine: motogp.com

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS