MotoGP | GP Comunità Valenciana: Fabio Quartararo in pole ancora una volta

MOTOGP
GP Comunità Valenciana: Fabio Quartararo in pole ancora una volta

“El Diablo” tenterà l’assalto dalla prima posizione per vincere la propria prima gara in classe regina di 16 Novembre 2019, 15:48

E’ ancora lui il migliore sul giro secco in MotoGP. Fabio Quartararo stupisce ancora una volta tutti quanti e sigla la pole position anche nel Gran Premio della Comunità Valenciana, la sesta stagionale dopo quelle a Jerez, Montmelò, Assen, Buriram e Sepang. Si tratta di un ulteriore attestato del talento del franco-siciliano, ma anche delle qualità della M1 sul giro secco. Infatti, sullo schieramento sono ben tre le Yamaha nelle prime due file.

In mezzo a loro, in prima fila, partiranno però una Honda e una Ducati. La Honda è quella che conosciamo bene, quella col #93 di Marc Márquez che, considerando la caduta nella FP4 che aveva danneggiato la moto, ha centrato un risultato comunque importante anche in vista della gara di domani. Completa la prima fila Jack Miller, anche lui velocissimo sul giro secco ma soprattutto capace di portare davanti la GP19, in una pista ostica come questa. In seconda fila troveremo le Yamaha di Viñales e Morbidelli, affiancate da Andrea Dovizioso.

LA CRONACA

Nella prima sessione i volti che si giocano i primi due posti per il passaggio in Q2 sono sostanzialmente tre: Pol Espargaró, Álex Rins e Johann Zarco. L’hondista non ha granché fortuna nella sua terza qualifica con la RC213V, quindi sono i due ispanici a contendersi la prima piazza. Alla fine è Rins ad avere la meglio per soli cinque millesimi, ma la fotografia della sessione la regala il pilota KTM, con uno spettacolare traverso al curvone Adrián Campos. Michele Pirro sulla Ducati del test team partirà 14°, mentre Jorge Lorenzo inizierà la sua ultima corsa dalla 16a casella. Si segnala anche la 19a posizione di Iker Lecuona, alla sua prima esperienza con una 1000cc.

Inizia la sessione decisiva e a giocarsi la prima fila sono i due yamahisti Viñales e Quartararo, mentre Márquez e Miller sono al loro inseguimento e si ritrovano vicini in pista. “Top Gun” si mette davanti ma viene scalzato dal compagno di marca, che però ancora non riesce a scendere sotto il muro dell’1:30. Rossi stampa invece un 1:30.954 al suo secondo giro.

Nel secondo run chi stupisce inizialmente è Miller, che grazie a un ottimo T4 e alla potenza del proprio motore riesce a mettersi in pole provvisoria. Viñales non riesce a battere l’australiano ma Quartararo sì, stampando due giri veloci in successione e scendendo sotto l’1:30, in 1:29.978. Márquez riesce a infilarsi giusto in mezzo ai due giovani piloti, con 32 millesimi di distacco sul francese.

Seconda fila per due terzi italiana con Morbidelli quinto e Dovizioso sesto, seguono le due Suzuki di Mir (ancora una volta davanti al caposquadra) e Rins, con quest’ultimo che dovrà sperare in una bella partenza per agguantare Viñales e la terza posizione in campionato. Danilo Petrucci chiude la top ten davanti a Espargaró e a Valentino Rossi che, incredibilmente, gira un secondo più lento nel suo ultimo run.

Qui i risultati della Q1 e della Q2, nonché la griglia della classe regina.

Fonte immagine: sepangracingteam.com



Condividi