MotoGP | GP Comunità Valenciana 2023, Gara Sprint: nono trionfo al sabato per Jorge Martín, che riaccende le sue speranze iridate. Bagnaia quinto

MotoGP
Tempo di lettura: 4 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
25 Novembre 2023 - 16:02
Home  »  MotoGPMotomondialeTop

Gara completamente all’attacco per Martín, che torna a -14 nella generale da Bagnaia. Secondo Binder, terzo Marc Márquez.


La lotta per il titolo mondiale MotoGP si deciderà all’ultimissima gara della domenica, dopo i risultati della Gara Sprint del GP Comunità Valenciana 2023. Grazie ad una corsa completamente all’attacco, Jorge Martín ha suonato la sua nona sinfonia del sabato, conquistando l’ennesima vittoria nelle manche brevi e ridando linfa vitale alle proprie speranze iridate.

Una vittoria non facile, dato che “Martinator” si è ritrovato alle calcagna due mastini come Brad Binder e Marc Márquez, i quali non avevano nulla da perdere e tutto da guadagnare nella sfida per le medaglie d’argento e di bronzo della Sprint. Una vittoria, tuttavia, che fa il paio con la quinta posizione non certo rassicurante di Francesco Bagnaia.

In vista dell’ultimo appuntamento, i 14 punti di vantaggio dell’italiano potranno essere matematicamente sufficienti in caso di top five: se “Nuvola Rossa” dovesse arrivare nei primi cinque, il titolo sarà suo indipendentemente dal risultato dell’avversario. Quarto Maverick Viñales.

LA CRONACA

Prima dell’ultima Sprint della stagione, la Michelin comunica le scelte sugli pneumatici ed essere risultano molto diverse da pilota a pilota questa volta: il poleman Viñales parte con una soluzione molto conservativa di Hard davanti e Medium dietro, mentre Martín è di tutt’altro avviso e punta su una media davanti ed una morbida al retrotreno; via di mezzo per Bagnaia, con due mescole medie.

Al via Bagnaia scatta a razzo dalla seconda casella ed imbocca per primo curva 1, ma Viñales si rifionda all’interno e lo passa al primo tornantino del tracciato, con alle loro spalle Binder che cerca di dare del filo da torcere a Martín ma finisce largo sempre alla 2. Maverick tenta subito l’allungo, mentre la scazzottata tra i due contendenti al titolo s’infiamma già al primo giro, con Jorge che si butta all’interno di Pecco alla 11 e quest’ultimo che cerca d’incrociare per rallentare la sua azione. Di questa lotta ne approfittano anche Binder e Marc Márquez, che superano i due ducatisti e si mettono virtualmente sul podio.

E’ Binder a condurre l’inseguimento all’Aprilia #12, mentre Martín entra in lotta col suo connazionale della Honda e lo supera immediatamente alla 4, salendo virtualmente sul podio e guadagnando un ulteriore punto nei confronti di Bagnaia. Il #1, nel frattempo, perde terreno e si ritrova insidiato da Marco Bezzecchi ed anche da Fabio Quartararo.

Proprio il franco-siciliano, durante un tentativo di sorpasso sul campione in carica, perde l’anteriore e finisce a terra alla 7, quasi rischiando di coinvolgere anche il leader del mondiale. Da questo punto in poi Pecco riguadagnerà un po’ di ritmo, ma il distacco rispetto ai primi quattro è salito a 1″9.

Binder ce la fa a completare l’inseguimento e, dopo averci provato al sesto giro senza successo, ritenta l’attacco alla 4 su Viñales, chiudendo meglio la traiettoria e salendo in prima posizione. Jorge, alle loro spalle, deve invece resistere al contrattacco di Marc alla curva Ángel Nieto, coi due che arrivano persino ad un leggero contattino ma proseguono comunque la gara.

Il pilota Pramac si libera di Viñales un giro dopo e, dopo un passaggio tirato al massimo, raggiunge nuovamente la coda di Binder e lo attacca immediatamente alla 11, approfittando di un largo della KTM al tornante. La previsione attuale vede Martín recuperare sette punti su Bagnaia, il quale però sta raggiungendo la coppia Viñales-Márquez in lotta per il terzo posto.

Il pilota Aprilia è in difficoltà col consumo della gomma e ciò lo rende una facile preda del “Cabroncito”, che lo attacca con decisione nel tratto centrale della pista e sfila terzo. Martín, davanti, ha intanto aumentato il passo e tutto il gruppo si è sfilacciato.

L’unico a tenere botta al ritmo del #89 è Binder, il quale però non riesce a stare abbastanza vicino all’avversario per potergli sferrare l’attacco potenzialmente decisivo. L’arrivo “in volata” premia quindi Jorge Martín, che conquista la sua nona vittoria in una Sprint (quasi il 50% di quelle svolte) su Binder e su Marc, seguiti poi da Viñales, Bagnaia, Di Giannantonio (il quale non ha affondato il colpo in maniera così decisa sul torinese), Bezzecchi, Álex Márquez e Johann Zarco. Augusto Fernández, decimo, è il primo fuori dai punti.

Bagnaia 442 punti, Martín 428: è questa la classifica col quale partirà l’ultima manche dell’anno, quella decisiva per assegnare il mondiale MotoGP 2023. L’unica altra lotta degna di nota è quella per la quinta posizione, con Zarco a quota 205 ed in vantaggio di sette punti su entrambe le Aprilia ufficiali, a quota 198.

Qui i risultati della Sprint Race e la generale piloti ad una sola manche dal termine.

Fonte immagine: Twitter / Michelin Motorsport

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO