MotoGP | GP Comunità Valenciana 2022, Qualifiche: Jorge Martín di nuovo fantastico sul giro secco, sua la pole. Quartararo quarto, Bagnaia ottavo

di Alyoska Costantino @AlyxF1
5 Novembre 2022 - 15:25

Come a Sepang, il pilota Pramac si dimostra su un altro pianeta. Prima fila con Martín, Marc Márquez e Miller (caduto). Quartararo in seconda fila, Bagnaia in terza.


Quella del GP Comunità Valenciana non sarà stata la qualifica più emozionante di sempre, ma di certo è stata la sessione più carica di tensione nel 2022 della MotoGP. Nella grande sfida per il titolo tra Fabio Quartararo e Francesco Bagnaia, ad emergere è stato un altro maestro del giro secco, ovvero Jorge Martín. 

Proprio come a Sepang, “Martinator” è stato su un altro pianeta quando si tratta di registrare il miglior crono, firmando un 1:29.621 semplicemente inavvicinabile per i competitor. La speranza per lui, il team Pramac e Ducati è che l’esito del GP di domani sia decisamente diverso da quello del Gran Premio della Malesia. 

Ad affiancarlo in griglia saranno Marc Márquez e Jack Miller. Il pilota HRC, sfruttando anche il traino del madrileno, ha centrato l’obiettivo della prima fila come desiderava e può realisticamente sperare in una vittoria in extremis nel finale di stagione per sé e la Honda, mentre l’australiano ha compiuto ottimamente il suo lavoro di gregario nel box Ducati Lenovo, nonostante una scivolata che gli ha impedito ulteriori miglioramenti. 

Il primo dei due contendenti al mondiale, Quartararo, è al quarto posto. L’obiettivo delle prime cinque caselle è stato raggiunto, ma in gara domani “El Diablo” dovrà comunque partire esterno e, nonostante i metri verso curva 1 siano pochi, il motore della sua Yamaha forse potrebbe svantaggiarlo. 

Turno in difesa per Francesco Bagnaia, solo ottavo sullo schieramento. Partire al centro della terza fila non è probabilmente l’ideale per il torinese, il quale però è comunque rimasto abbastanza vicino a Quartararo per poterlo controllare durante il GP di domani. 

LA CRONACA – Q1

La sfida per i primi due posti validi al passaggio in Q2 vede protagonisti cinque piloti: Maverick Viñales, Álex Rins, Franco Morbidelli, Enea Bastianini e Miguel Oliveira. Ad avere la meglio nel primo run sono i due piloti spagnoli con “Top Gun” a precede il suo ex-rivale dai tempi della Moto3, mentre Bastianini è costretto a rimanere in 13a piazza. 

Il secondo run inizia con la caduta di Pol Espargaró alla 2, ma questa non disturba i giri lanciati dei vari protagonisti. Il primo a migliorarsi è Viñales seguito da Bastianini, ma quest’ultimo incappa anche lui in una scivolata alla stessa curva di “Polyccio” e non può più migliorarsi. Rins lo scalza rapidamente dalla seconda posizione e si assicura il secondo posto valido per la Q2, resistendo anche ai due giri lanciati di Oliveira. 

La quinta fila sarà dunque composta da Bastianini, Oliveira ed Álex Márquez, con le Yamaha M1 2022 di Franco Morbidelli e Cal Crutchlow subito dietro. 

Q2 

I piloti si lanciano per gli ultimi quindici minuti di qualifica della stagione e Bagnaia si ritrova Álex Rins e Jorge Martín alle sue spalle, mentre Quartararo è costretto a trainare Jack Miller. A Martín, però, basta un solo passaggio lanciato per calare la mannaia sul giro secco, firmando un 1:29.621 che lo piazza davanti a tutti con ampio margine. Miller è secondo davanti a Rins e a Quartararo, con Mir a chiudere la top five. Bagnaia, dopo un solo tentativo, è solo 11°. 

Il team Ducati apporta delle modifiche alla moto del #63 durante la sosta ai box e i due successivi tentativi riportano Pecco in sesta posizione, a cui però risponde Quartararo con tre giri lanciati ed il quarto posto finale. Le cadute di Miller e di Zarco non tolgono grandi chance a nessuno e Martín stesso non riesce a migliorare, mentre Márquez s’infila tra le due Ducati al comando in seconda posizione. 

La qualifica termina col tentativo a vuoto di Brad Binder e la griglia di partenza sarà così composta: il pilota Prima Pramac precederà Marc Márquez e Miller in prima fila, seguito da Quartararo (finito nella ghiaia della curva Doohan), Rins, Viñales, Binder, Bagnaia (largo anche lui alla curva Aspar), Zarco, Aleix Espargaró, Marini e Mir. 

Ecco i risultati della Q1 e della Q2 MotoGP, insieme all’ultima griglia di partenza della stagione. 

Fonte immagine: pramacracing.com