MotoGP | GP Aragona 2021: Francesco Bagnaia regala alla Ducati la 50a pole in classe regina

Sorride il box rosso, Bagnaia conquista la pole davanti a Miller. Quartararo chiude la prima fila.


Dopo quanto visto nelle libere ci si aspettava una Ducati in lizza per la pole position in queste qualifiche, ma era comunque difficile aspettarsi addirittura la “doppietta”. Le “Rosse” di Borgo Panigale hanno dominato le qualifiche del GP Aragona 2021 classe MotoGP, con Francesco Bagnaia autore della sua seconda pole position dell’anno dopo quella nel round di apertura in Qatar. Per Ducati si tratta della 50a pole in MotoGP.

Al suo fianco scatterà il compagno Jack Miller, riuscito ad emergere a sorpresa in una Q2 estremamente combattuta. A completare la prima fila ci pensa il solito Fabio Quartararo, in una posizione comunque privilegiata per poter guadagnare punti iridati su Joan Mir (settimo in griglia) o per limitare i danni domani pomeriggio. Marc Márquez scatterà quarto, insieme a tutti gli altri probabili protagonisti.

LA CRONACA – Q1

Johann Zarco si pone, ancor prima di cominciare, come tra i favoriti d’obbligo per il superamento della Q1, mentre la lotta per il secondo posto disponibile è più incerta. Il bicampione della Moto2 effettivamente conclude primo, mentre Brad Binder strappa la seconda posizione con 0”051 di ritardo dalle mani di Iker Lecuona, portando così la sua KTM in Q2. Solo 15° Cal Crutchlow, qualifica non esaltante nemmeno per Maverick Viñales (19° a 0”4); Valentino Rossi partirà penultimo.

Q2

I big si apprestano ad iniziare la Q2, decisiva per l’assegnazione della casella numero uno in griglia. Il primo run mette in evidenza le Ducati del team ufficiale e Pramac, con Jorge Martín velocissimo nel T4 ed in testa con un 1:46.8. Il tempo di Fabio Quartararo, però, gela il sangue all’interno dei box di Borgo Panigale, col suo 1:46.727 fatto con un giro in più sulla gomma (pur perdendo ben quattro decimi da Martín nel T4).

Molti big escono vicini, ma Francescon Bagnaia esce a sei minuti dalla fine ed ha un giro in più da sfruttare. Il torinese non spreca l’occasione datagli dalla pista libera: il suo 1:46.322 infrange il record della pista e sembra porre l’asticella troppo in alto per gli avversari. Marc Márquez non riesce a fare meglio del quarto tempo, mentre Fabio Quartararo ritocca il suo tempo, ma viene beffato da Jack Miller allo scadere del tempo.

La seconda fila è tutta spagnola e si apre con la Honda di Márquez, davanti a Jorge Martín (non particolarmente incisivo nel secondo run) ed Aleix Espargaró, quest’ultimo bravo a recuperare posizioni nel finale. Joan Mir si qualifica settimo davanti all’Espargaró più giovane e ad un ottimo Enea Bastianini, alla sua miglior qualifica in MotoGP; quarta fila con Zarco, Nakagami e Binder.

Qui i risultati della Q1, della Q2 e la griglia di partenza della gara MotoGP di domani.

Fonte immagine: ducati.com

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM