MotoGP | GP Aragón: altra pole per Fabio Quartararo e la Yamaha

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Il franco-siciliano riesce, ancora una volta, a sorprendere tutti sul giro secco dopo la caduta in FP3. Viñales e Crutchlow in prima fila, disastro strategico in casa Ducati con Dovizioso 13°.


All’inizio di questo weekend di gara ad Aragón ci si aspettava una Yamaha sulla difensiva, con tanto di notizie poco incoraggianti all’arrivo in circuito per quanto successo a Valentino Rossi. Invece, anche senza “The Doctor”, le M1 riescono a volare anche al Motorland, in particolare grazie a Fabio Quartararo. Grazie al tempo migliore in 1:47.076, il leader della classifica iridata è letteralmente passato dalle stalle alle stelle, ovvero dal brutto incidente capitatogli nella FP3 in curva 13 fino a ottenere la miglior posizione sullo schieramento. Per Yamaha è la settima pole stagionale su nove GP, a confermare una supremazia in qualifica senza rivali.

A completare la prima fila saranno Maverick Viñales e Cal Crutchlow. Lo spagnolo è stato il rivale più serio a contendere il primo a posto a “El Diablo”, fermandosi a soli 46 millesimi dall’avversario per il titolo. Dopo l’ottimo Cal, tornato ad altissimi livelli dopo la bella qualifica già fatta a Le Mans, spunta anche la terza M1 di Franco Morbidelli.

La sessione che però potrebbe esser più ricordata è la Q1 paradossalmente, nel quale è stato eliminato Andrea Dovizioso, che domani scatterà 13°. Il forlivese non solo non è stato avvantaggiato dal team Ducati che ha deciso di fargli fare da traino al compagno Petrucci (due volte), ma è anche rientrato ai box furibondo per questo trattamento. Il vincitore di Le Mans scatterà invece ottavo.

LA CRONACA

Tra i favoriti per il passaggio al secondo turno, decisivo alla lotta per la pole, ci sono sicuramente le cinque Ducati, ma anche le due KTM di Oliveira e Binder. Sin dai primi minuti la coppia Mission Winnow Dovizioso-Petrucci svolge il turno in coppia, con stranamente il #04 davanti al #9. Alla fine del primo run a comandare la Q1 è Jack Miller, davanti alla KTM del sudafricano Binder, con poi il plotone di Desmosedici al seguito.
Brad non riesce però a confermarsi sul secondo giro andando lungo alla staccata in discesa, lasciando campo libero alle moto italiane. Anche nel secondo run Petrucci segue Dovizioso anziché fargli da battistrada, e questo gli permette di prendere il primo posto in 1:47.6, con Miller secondo a un decimo. Dovizioso resta fuori per appena 15 millesimi davanti a Binder, Lecuona e Zarco, mostrando tutto il suo disappunto al rientro ai box, nel quale è furibondo con la sua squadra. Deludente anche Bagnaia, solo 17°.

Parte la Q2 e sin da subito sono le Yamaha a ruggire: la coppia Petronas formata da Fabio Quartararo e Franco Morbidelli si mette subito a comandare il turno, con Viñales quarto in mezzo alle moto V4 di Miller (terzo e intelligente a sfruttare la scia di Quartararo), Crutchlow ed Espargaró.

“Top Gun” prima di poter sfruttare un’altra sua cartuccia deve però aspettare gli ultimi minuti, a causa di un lungo alla curva 8 che gli toglie un giro potenzialmente buono. Una volta che Viñales parte per il suo ultimo giro lanciato, Álex Márquez prova ad approfittarne prendendogli la scia sul lungo rettilineo verso il curvone, ma non riesce a sfruttarla nel giro seguente. Lo spagnolo della Yamaha si mette quindi al comando con un 1:47.122, ma Quartararo gli rompe le uova nel paniere prendendosi la pole per 46 millesimi.

Crutchlow, sornione, conquista il terzo posto a due decimi dalla coppia davanti, con Morbidelli subito dietro. Miller è il primo dei ducatisti e salva il salvabile con il quinto posto, davanti al contendente Mir sesto. La terza fila vede Nakagami, Petrucci e Aleix Espargaró, protagonista di un episodio a fine turno col fratello Pol (12°): i due sono entrati in contatto mentre andavano a passo d’uomo nella zona del curvone, venendo anche messi sotto investigazione dalla Direzione Gara.

Questi i risultati della Q1, della Q2 MotoGP e la griglia di partenza per il Gran Premio di domani.

Fonte immagine: sepangracingteam.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

F1 | Il GP Portogallo 2020 secondo Brembo

La Guida ai sistemi frenanti Brembo per la gara all'Autodromo Internacional do Algarve Secondo i tecnici Brembo l’Autódromo...

CONDIVIDI

MotoGP | GP Aragón: altra pole per Fabio Quartararo e la Yamaha 1
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE