MotoGP | GP Americhe 2021, la cronaca della gara

Segue la cronaca del GP Americhe 2021 classe MotoGP, corso al Circuit of the Americas di Austin in Texas. La gara, durata venti giri e disputata sull’asciutto, è stata vinta da Marc Márquez su Honda Repsol davanti a Fabio Quartararo e Francesco Bagnaia. Per il #93 si è trattato del settimo successo su questa pista.


La scelta degli pneumatici è fondamentale per i risvolti del Gran Premio e questa diventa quasi del tutto univoca per i protagonisti: Hard all’anteriore e Soft al posteriore. Gli unici controcorrente sono Marini, Rossi e soprattutto Jack Miller, coi due fratellastri a puntare su una M al retrotreno ed il ducatista che azzarda addirittura un compound estremamente duro.

Alla partenza Márquez e Quartararo scattano bene dalla prima fila e superano Bagnaia ad arrivare in curva 1, con lo spagnolo al comando seguito dai due contendenti al titolo. Miller, dalla decima casella, si mette all’interno ed ha un leggero contatto col codone di Joan Mir che vanifica la sua buona partenza.

Già nel primo passaggio Rins s’inserisce tra Quartararo e Bagnaia superando il torinese nel T1, il quale appare molto in difficoltà nei primi passaggi. Anche Martín e Nakagami cercano di superarlo, ma mentre il pilota Pramac riesce a salire al quarto posto, il giapponese scivola alla frenata di curva 12 ed è costretto a ripartire dalle retrovie. Al quinto giro è la volta di Zarco, che perde l’anteriore alla curva 1 e si ritira.

Per cinque giri Quartararo tiene la coda di Márquez e mantiene un ritmo veloce quanto quello dell’hondista, ma dal sesto passaggio il ritmo martellante dell’otto volte iridato comincia a fare la differenza. Dopo tre giri veloci consecutivi, il vantaggio di Marc su Fabio ammonta a 1”8.

I primi due guadagnano così del margine su Rins e Martín, in lotta per la terza posizione. Il pilota della Suzuki si dimostra molto forte in staccata, ma il motore della Ducati Desmosedici è semplicemente inesorabile e permette al #89 di salire virtualmente sul podio. Come a Misano il pilota Pramac tenta anche di stuzzicare Quartararo, ma senza mai tentare realmente la manovra di sorpasso. Nel frattempo cade Aleix Espargaró, alla sua quinta scivolata del weekend.

Dopo l’inizio in salita, anche Jack Miller accelera. L’australiano compie un doppio sorpasso alla 12 alle spese di Mir e Binder e riesce poi a superare sia Bagnaia, sia Rins. Tuttavia, nonostante la gomma dura, la tenuta dello pneumatico non è buona e “Jackass” si ritrova presto senza grip, tornando nelle grinfie di Bagnaia (che intanto ha riscavalcato la Suzuki sul lungo rettilineo).

Il box Ducati segnala prontamente a Miller l’arrivo di “Pecco” e l’australiano lo lascia sfilare in curva 7, permettendogli di attaccare Jorge Martín. In questa fase della corsa le prime quattro posizioni sembrano praticamente congelate e l’unico spunto d’interesse è la rimonta di Enea Bastianini dalla 16a casella. Il #23 attacca Binder e si ritrova all’ottavo posto.

Negli ultimi quattro giri il distacco tra Martín e Bagnaia cala a 1”4, ma a facilitare il lavoro di recupero del torinese è proprio il madrileno, che sbaglia la sequenza delle curve 4-5 e vede il suo vantaggio scendere a 0”6. Per giunta la direzione gara lo punisce con un long lap penalty per il taglio della curva, di fatto regalando a Bagnaia la terza piazza.

Di tutto questo Marc Márquez ne è ignaro e, dopo venti giri, taglia il traguardo in prima posizione vincendo il GP Americhe 2021. Quartararo termina a quasi 5”0 da lui, con Bagnaia terzo e Rins quarto dopo il long lap penallty effettuato da Jorge Martín. In sesta posizione a sorpresa Enea Bastianini, che precede Joan Mir e Jack Miller che sono arrivati al contatto in curva 16. Il campione del mondo dovrà cedere una posizione per la toccata col ducatista, finendo ottavo e davanti a Binder e Pol Espargaró.

Fabio Quartararo continua a comandare la generale piloti con 52 punti di vantaggio su Bagnaia, mentre Mir è terzo in solitaria e già fuori dalla lotta per il titolo mondiale, avendo 78 lunghezze di ritardo. Miller scavalca Zarco per il quarto posto, con Brad Binder e Marc Márquez che guadagnano punti a loro volta sul bicampione della Moto2.

Questi i risultati del Gran Premio in Texas e la classifica iridata in MotoGP dopo quindici gare.

Fonte immagine: motogp.com

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM