MotoGP | Frattura all’omero del braccio destro per Marc Márquez

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Quella di Marc Márquez è stata una giornata incredibilmente movimentata, con un Gran Premio di Spagna guidato per un paio di giri prima del salvataggio in curva 4, la spettacolare rimonta dal 16° posto e infine, una volta raggiunta la terza posizione, l’highside violentissimo in uscita dalla 3 che l’ha estromesso definitivamente della contesa. Il bilancio del suo incidente è più grave del previsto: lo spagnolo si è infortunato gravemente al braccio destro, con la frattura dell’omero causata dall’impatto con la moto, più specificatamente con la gomma anteriore.

Il dottor Xavier Mir, traumatologo, ha dato la sua visione dopo la tac effettuata sul pilota spagnolo: “Marc Márquez ha sofferto un infortunio, a quanto pare, dall’impatto diretto con la gomma sul braccio destro, provocando una frattura del corpo principale dell’omero, una frattura completa anche se non completamente dislocata, con alcune possibili paralisi del nervo radiale, ma di cui non siamo certi. Il braccio è stato immobilizzato qui per quando decideranno di spostare Márquez a Barcellona per cominciare un trattamento definitivo”.

Martedì prossimo lo spagnolo effettuerà la suddetta operazione all’ospedale di Barcellona. Il dottor Charte, direttore medico della MotoGP, non si è voluto esprimere sui tempi di guarigione, né si è azzardato a ipotizzare per che Gran Premio Marc deciderà di tornare. In questa situazione, tutti i suoi avversari per il titolo potranno approfittarne per allungare in classifica, in una situazione che lo spagnolo, prima di oggi, non aveva mai affrontato durante un campionato MotoGP.

Fonte immagine: motogp.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

MotoGP | Frattura all'omero del braccio destro per Marc Márquez 2
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE