MotoGP | Ducati schiererà quattro moto 2023 anziché cinque il prossimo anno. Gino Borsoi nuovo team manager in Pramac

Alyoska Costantino - 16 Settembre 2022 - 20:17

Solo i team Lenovo e Prima Pramac disporranno delle Ducati GP23, Luca Marini ripiegherà sul modello vecchio di un anno dalla prossima stagione.


Nonostante il momento positivo che Ducati sta vivendo in MotoGP recentemente, la Casa di Borgo Panigale ha optato per un cambiamento nelle proprie strategie sulla fornitura delle moto per la prossima stagione 2023. 

Al momento la griglia, composta da otto Desmosedici, vede cinque piloti dotati del modello dell’anno in corso (la GP22, assegnata a Bagnaia, Miller, Zarco, Martín e Marini) e tre forniti del modello precedente (la GP21, per Bastianini, Bezzecchi e Di Giannantonio). Per il 2023 questo rapporto sarà invece alla pari, con quattro moto ufficiali/semiufficiali ed altrettante moto clienti. 

Solo le squadre Lenovo e Prima Pramac usufruiranno delle future Ducati GP23, mentre gli altri due team italiani, Mooney VR46 e Gresini, dovranno fare affidamento su dei modelli più vecchi per tutti e quattro i loro piloti. A farne le spese maggiormente sarà Luca Marini, confermato alla squadra di Valentino Rossi per il prossimo anno ma ora condannato ad un trattamento tecnico inferiore. 

Davide Tardozzi ha rivelato la cosa ai microfoni di MotoGP.com: “Sia VR46 che Gresini saranno in versione 2022. Solo Pramac avrà esattamente le nostre moto. Pensiamo sia meglio lasciare che gli altri due team satellite si concentrino su una moto ben conosciuta e con molti dati a disposizione, nonché con i piloti più giovani. Con più dati sarà molto più facile per loro”. 

È stato anche annunciato l’arrivo di Gino Borsoi, attuale membro della squadra Aspar, come nuovo team manager della squadra Pramac, prendendo così il posto di Claudio Calabresi, subentrato all’inizio di quest’anno a Francesco Guidotti. Tardozzi ha commentato anche questo nuovo ingresso: “Credo che Paolo Campinoti abbia fatto un’ottima scelta. Gino è un team manager di grande talento ed esperienza. Siamo molto felici di averlo a bordo con noi”. 

Fonte immagine: mediahouse.ducati.com