MotoGP: Austin è una MarquezLand

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Lo si era già capito dalle qualifiche: un Marquez che fa la pole con la seconda moto, dopo essere stato tradito dalla prima a 4 minuti dalla fine ed essersi fatto di corsa tutta la pitlane, non poteva che presentarsi al via del GP delle Americhe carico come una molla.

E infatti Austin si dimostra un suo giardino privato, del quale lo spagnolo dispone come meglio crede. Dopo un inizio cauto, il campione in carica ha salutato la truppa gestendo la gara senza troppe difficoltà, seguito invano dal trio italiano composto da Andrea Dovizioso, Valentino Rossi e Andrea Iannone.

Rossi, dopo un inizio al terzo posto, ha provato a forzare dopo un terzo di gara portandosi in seconda posizione, senza però riuscire a staccare il duo delle Ducati, che si sono dimostrate in formissima anche in questa occasione. Dovizioso ha potuto così recuperare il secondo posto nel finale, mentre Iannone, costretto ad una rimonta ad inizio gara, ha perso terreno negli ultimi giri lasciandosi sopravanzare anche da Jorge Lorenzo con la seconda Yamaha. Lo spagnolo è apparso in leggera difficoltà anche in questa occasione.

In classifica guida Rossi con 41 punti seguito da Dovizioso con 40 e Marquez con 36.

In Moto2 vittoria di Lowes su Zarco e Rins

In Moto 3 vittoria di Kent su Quartararo e Vazquez

I risultati della MotoGP:

motogp-austin

CLASSIFICA

motogp-classifica

Immagine: facebook.com/motogp

P300 MAGAZINE

MotoGP: Austin è una MarquezLand

Continua a seguirci

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

MotoGP: Austin è una MarquezLand

Continua a seguirci