MotoGP | Aprilia Racing in campionato fino al 2026

CONDIVIDI

Aprilia segue l’esempio degli altri marchi e sigla l’accordo con Dorna per la propria permanenza per i prossimi cinque anni.


Honda, Ducati, Yamaha, Suzuki e KTM avevano già confermato il loro impegno in MotoGP, insieme anche ad alcuni team indipendenti quali LCR o Gresini. Adesso è toccato all’Aprilia confermare i propri piani e la propria permanenza fino al 2026, siglando un accordo con Carmelo Ezpeleta e Dorna Sports per i cinque anni che verranno.

Una mossa voluta e a questo punto necessaria, per concretizzare i tanti investimenti del Gruppo Piaggio e i progressi che finalmente si stanno vedendo all’inizio di questo 2021. La RS-GP, nata come prototipo ma con grande ispirazione dal modello stradale RSV4 che tanto ha dato al marchio di Noale in Superbike, si è rivelata un progetto forse troppo ambizioso per portare subito la Casa italiana al successo. Proprio da questa stagione le cose sembrano aver preso una piega diversa.

Il cruccio di vincere anche in MotoGP rimane, per ora, il sogno dell’Aprilia, capace di ottenere 54 titoli mondiali e 38 nel Motomondiale, ma nessuno di questi nelle classi regine 500cc e MotoGP.

Massimo Rivola, amministratore delegato della Casa di Noale, ha detto la sua sul rinnovo contrattuale tra il marchio che rappresenta e Dorna Sports: “Ovviamente sono felice di questo accordo. Dalla prossima stagione saremo presenti in forma ufficiale, come costruttore, e speriamo si aprano nuove e grandi opportunità, anche se dovremo gestire tante nuove responsabilità in più. È un passo naturale che compiamo proprio mentre si cominciano a vedere i primi segni positivi del grande lavoro che abbiamo svolto a Noale, prima di tutto sulla nostra struttura e di conseguenza sulle nostre bellissime RS-GP. In questo momento il pensiero e la gratitudine vanno a Gresini Racing che ci ha accompagnato in questi anni, e nel ricordo commosso di Fausto auguro al team e a tutte le persone al suo interno i migliori auspici per le prossime stagioni”.

Una scissione molto importante con Gresini, che dà l’opportunità di due selle in più nella massima categoria a due ruote. Anche Carmelo Ezpeleta si è detto entusiasta: “L’estensione della partnership tra Dorna e Aprilia è una notizia davvero positiva per il campionato del mondo MotoGP. Siamo entusiasti di continuare quest’associazione con il marchio italiano in un progetto che ha posto molti obiettivi affascinanti, non solo nelle performance di gara ma sull’eccellenza tecnica nel suo complesso”.

C’è ora da capire chi sceglierà Aprilia per la campagna piloti 2022. In pole position c’è Aleix Espargaró, oramai caposaldo del team da qualche stagione, ma non bisogna dimenticare la possibile candidatura di Andrea Dovizioso, per un potenziale rientro dal suo anno sabatico proprio con Aprilia Racing.

Fonte immagine: andreadovizioso.com

SEGUICI


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Avatar of Alyoska Costantino
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

ALTRI DALL'AUTORE

SEGUICI