MotoGP | Anteprima GP Americhe 2022, le parole del team Mooney VR46

Segue l’anteprima del team Mooney VR46 per il GP Americhe 2022 della MotoGP

Qualche ora di relax, il lungo trasferimento dall’Argentina agli USA ed è già tempo di tornare in pista per il Mooney VR46 Racing Team impegnato questo fine settimana in Texas per il GP delle Americhe (domenica 01.00 pm ora del Texas, 08.00 pm CET ndr). Quarta gara della stagione 2022 con Luca Marini e Marco Bezzecchi pronti ad essere tra i protagonisti dopo il weekend in crescendo a Termas de Rio Hondo.
 
Velocissimo in qualifica e ancora una volta a punti in Argentina, Luca è al lavoro sulla Ducati Desmosedici GP per migliorare il passo sul long run ed essere incisivo nelle fasi finali di gara su un tracciato davvero molto impegnativo come quello del COTA.
 
Motivato a confermarsi dopo i primi punti iridati e la Top10 della scorsa domenica, anche Marco che ha centrato il podio ad Austin solo qualche mese fa in sella alla Moto2 e punta ad essere competitivo dalle prime libere.

LUCA MARINI
“Arriviamo ad Austin dopo un weekend nel complesso positivo: in qualifica abbiamo fatto uno step importante, ma ancora ci manca qualcosa sul passo. Continuiamo come nelle ultime gare a lavorare sull’aspetto elettronico per essere veloci, non solo in entrata, ma anche in uscita di curva. Il COTA è un tracciato davvero molto impegnativo, anche fisicamente, e dalle particolari condizioni dell’asfalto”.

MARCO BEZZECCHI
“Sono contento di tornare subito in pista dopo un GP in crescendo come quello corso in Argentina. È stata una bella gara, sono riuscito a gestire bene la gomma sul long run e a chiudere con un buon ritmo. La pista di Austin è tra le più difficili del calendario e non ho mai girato lì con la MotoGP: sarà impegnativo, ma è un tracciato dove sono stato molto veloce lo scorso anno in Moto2. Non vedo l’ora di tornare al lavoro!”.

PABLO NIETO
“È sempre un piacere tornare negli USA per il GP: un tracciato difficile tecnicamente, molto impegnativo dal punto di vista fisico ma anche guidato. Quella in Argentina è stata una gara condensata in soli due giorni, ma dove abbiamo ben performato. Entrambi i piloti a punti, la prima fila di Luca, la rimonta di Marco e un ritmo interessante dalle prime libere. Continuiamo così per fare un altro step in avanti verso la stagione Europea della MotoGP”.

Immagine: Media Mooney VR46

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS