MotoGP | Andrea Dovizioso lascerà la Ducati a fine anno

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Dopo otto stagioni tra alti e bassi, il forlivese lascia la Casa di Borgo Panigale. Ancora incerto il nome che lo sostituirà.


La decisione era in bilico oramai da mesi, ma una dichiarazione ufficiale e precisa in merito è arrivata solo quest’oggi, dalle parole del manager Simone Battistella. Dopo otto anni di convivenza, la coppia Andrea Dovizioso-Ducati si separerà al termine del 2020.

Battistella, intervistato nel paddock di Spielberg dove si stanno svolgendo le prove ufficiali, ha dichiarato le seguenti parole: “Abbiamo comunicato a Ducati che Andrea non ha intenzione di continuare per i prossimi anni, adesso vuole concentrarsi sulle prossime gare. Riteniamo che non ci siano le condizioni per continuare insieme. Non abbiamo mai parlato in concreto della parte economica, non ci sono state proposte o negoziazioni. La decisione in questo caso l’ha presa il pilota, preferisce fermarsi con la Ducati, vuole essere sereno e concentrato sul campionato in corso. Inoltre vuole togliere questo disturbo di mezzo, stava diventando abbastanza pressante la questione del rinnovo e delle negoziazioni”.

Il forlivese comunque non lascerà la MotoGP, come escluso dal suo rappresentante e come invece ipotizzato più volte, tra voci di un possibile anno sabatico e di ritiro. “No, l’intenzione di Dovizioso è quella di continuare a correre se troverà un programma e una proposta adeguata per farlo. Andrea a mente fredda ha deciso di non voler continuare, è stata una riflessione fatta nel corso dell’ultimo periodo, si sente molto più sereno adesso che ha preso questa decisione”.

Il bilancio di “Dovi” e Ducati insieme parla di 13 successi, 39 podi e sei pole position. In campionato il miglior risultato ottenuto è stato il secondo posto, raggiunto per ben tre volte di fila tra il 2017 e il 2019, con anche il titolo conteso a Marc Márquez fino a Valencia nel 2017.
Ora c’è da chiedersi quale strada seguirà Dovizioso, poiché l’unica sella rimasta libera dovrebbe essere quella di Aprilia, al fianco di Aleix Espargaró, mentre Ducati dovrà scegliere chi promuovere tra i vari piloti che dispone nei team satellite, come Bagnaia o Zarco.

Fonte immagine: andreadovizioso.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

MotoGP | Andrea Dovizioso lascerà la Ducati a fine anno 2
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE