Matomo

MotoGP | Álex Rins rinnova per due anni con Suzuki Ecstar

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Anche col campionato totalmente congelato dall’emergenza Coronavirus e dalla data di proseguimento sempre più incerta e improbabile, il Motomondiale continua a muoversi. Come già successo nelle settimane di febbraio, è il mercato piloti a far discutere, con una nuova casella di prim’ordine che va al suo posto per il prossimo biennio. Álex Rins, pilota presente in classe regina dal 2017 e attuale alfiere di punta di Suzuki, ha deciso di rinnovare per due anni con la Casa di Hamamatsu, portando a sei le annate durante le quali questa coppia cercherà di puntare al titolo iridato.

Scelta ideale quella di continuare questo sodalizio, per entrambe le parti: la Suzuki GSX-RR si sta dimostrando, stagione dopo stagione, come una moto in crescita e la squadra sponsorizzata dalla Ecstar ha la necessità di costruire il proprio team attorno a un singolo pilota. Dopo la partenza improvvisa di Maverick Viñales a fine 2016 verso la Yamaha, la scelta è ricaduta su un altro spagnolo e su uno degli avversari più forti di Viñales nelle categorie propedeutiche, appunto Rins. A distanza di quattro anni, si può dire come il ripiego sia stato comunque vincente, e i test di inizio 2020 avevano dato proprio il #42 come tra i favoriti assoluti per la corsa iridata.

Queste le parole del pilota: “Il mio desiderio era di continuare con Suzuki e alla fine è ciò che ho fatto. Credo che il progetto abbia il potenziale per diventarne uno vincente, ho il desiderio di vincere e le due cose si sposano perfettamente. E’ il posto perfetto per me e stiamo lavorando duramente tutti insieme per ottenere grandi risultati. Ho sempre creduto nel team e per questa ragione è stato facile arrivare a un accordo basilare molto presto. Poi ci siamo presi un po’ di tempo per limare i dettagli e terminare tutti i processi interni. Ora dobbiamo capire cosa succederà per la stagione 2020, siamo pronti a competere ai massimi livelli, come abbiamo già dimostrato durante i test pre-stagionali. Proprio in questo momento il mondo intero sta affrontando una situazione inaspettata che sta influenzando più o meno ogni Paese e dobbiamo essere pazienti e vedere come si evolve. Ci faremo trovare pronti per quando saremo chiamati a correre, in qualsiasi momento accada. Dorna sta facendo tutto ciò che può per permetterci di correre, ma stanno ovviamente considerando cosa importa maggiormente: la sicurezza e la salute delle persone. Possiamo solo rimane pronti e aspettare che ci venga detto quando possiamo iniziare, e nel frattempo concentrarci sull’allenamento”.

Il project leader, il giapponese Shinichi Sahara, ha condiviso i pensieri del giovane pilota spagnolo: “Questo rinnovo di altre due stagioni con Álex Rins rende me e la Suzuki molto fieri perché rappresenta un mattone fondamentale per la costruzione del nostro progetto di far crescere giovani piloti e progredire al loro fianco. Con quest’intenzione, rimarremo con un pilota giovane, talentuoso, determinato e veloce come Álex Rins per un totale di sei anni e questo è esattamente ciò a cui puntavamo quando l’abbiamo messo sotto contratto per la prima volta nel 2017. E’ cresciuto molto e con lui anche la squadra e l’intero team è cresciuto. Abbiamo ottenuto podi e vittorie, e sento che il meglio debba ancora arrivare. Sfortunatamente la situazione attuale non ci permette di dimostrare in condizioni di gara tutti i progressi che abbiamo fatto o i risultati che siamo in grado di ottenere, ma questa situazione del Coronavirus è nuova per tutti e abbiamo bisogno di adattarci. Di certo stiamo rimanendo ottimisti, e quest’accordo conferma che stiamo sempre pensando al futuro con fiducia e ottimismo”.

A concludere il comunicato ci ha pensato il team manager Davide Brivio: “Siamo molto felici di confermare Álex Rins come pilota factory del team Suzuki MotoGP per altre due stagioni, 2021 e 2022. Con quest’accordo portiamo la nostra collaborazione a sei anni e penso che questa continuità si dimostrerà positiva per tutti noi. Devo dire che per quest’accordo mancava solo la firma, poiché sia Suzuki che Álex avevano voglia di continuare insieme e l’accordo di base per il prolungamento è stato già stipulato mesi fa. Quindi ora che tutto è pronto possiamo finalmente annunciarlo con fierezza. Come team il nostro obiettivo è di mantenere l’intero gruppo di lavoro insieme e diventare anche più forti, abbiamo avuto un finale di stagione fantastico lo scorso anno e questo è un punto di partenza su cui vogliamo basarci quando saremo in grado di iniziare a correre nuovamente”.

C’è ora da attendere l’annuncio sul secondo pilota. E’ assai probabile che Rins si ritrovi come compagno sempre Joan Mir nel prossimo biennio, che volendo paga a prezzo anche maggiore la pausa forzata dovuta alla pandemia, in una stagione 2020 che poteva mettere in risalto le sue capacità e che invece rischia di non partire nemmeno.

Fonte immagine: suzuki-motogp.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

MotoGP | Álex Rins rinnova per due anni con Suzuki Ecstar 1
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE