MotoGP | Aleix Espargaró si ritirerà dall’attività full-time al termine della stagione 2024

MotoGP | Aleix Espargaró si ritirerà dall’attività full-time al termine della stagione 2024

MotoGP
Tempo di lettura: 4 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
23 Maggio 2024 - 15:47
Home  »  MotoGPMotomondialeTop

Dopo quattordici stagioni in MotoGP e vent’anni passati nel Motomondiale, Aleix appenderà il casco al chiodo a fine stagione.


La notizia era nell’aria da tempo e, per l’annuncio, non c’era probabilmente occasione migliore del Gran Premio di casa del protagonista della vicenda. Aleix Espargaró, dopo una lunga carriera nel Motomondiale durata un ventennio, si ritirerà come pilota a tempo pieno al termine dell’annata 2024.

Una carriera ad alti livelli, quella del #41, che forse gli ha dato meno rispetto a quanto avrebbe meritato, frutto anche di un percorso di crescita poco convenzionale. Al debutto, avvenuto in 125cc a fine 2004 al Gran Premio della Comunità Valenciana a Ricardo Tormo, hanno fatto seguito alcune stagioni difficili nella ottavo di litro ed una parziale risalita in 250cc, prima di un debutto precoce in MotoGP per alcune gare nel corso del 2009, come pilota sostitutivo nel team Pramac.

Dopo un 2010 passato ancora con Ducati Pramac, nel 2011 Aleix compie un passo indietro e guida per la prima volta la Moto2, ottenendo il proprio primo podio in carriera al Montmelò. I successivi anni sono contraddistinti dall’avventura sulle moto CRT quali l’Aprilia ART GP13 o la Yamaha Forward Open, mezzi sicuramente non all’altezza dei prototipi veri e propri ma con le quali è sempre stato il riferimento in questi regolamenti.

Gli ultimi anni hanno visto Aleix nelle vesti di pilota ufficiale, prima per Suzuki (2015-2016) e poi per Aprilia Racing, diventando il primo pilota a far vincere la Casa di Noale in top class col successo del Gran Premio d’Argentina 2022. Nel 2023 sono arrivati altri due successi, a Silverstone e a Barcellona, coi quali Espargaró si è guadagnato il nomignolo di “Capitano” all’interno del box.

Queste sono state le sue parole, replicate anche nella conferenza stampa straordinaria indetta a Barcellona: “Sono felice di poter annunciare il ritiro come pilota full time. Sono stati venti anni bellissimi dentro questo paddock e sono molto felice e fiero di quello che abbiamo fatto insieme con Aprilia. Abbiamo fatto la storia e questo non si dimenticherà mai. Mi sono divertito tantissimo e abbiamo creato un gruppo umano incredibile. Ci attende un weekend molto bello, in una pista che mi piace e dove vado forte, e ci sono ancora tante gare fino a Valencia per essere competitivi”.

Massimo Rivola, CEO di Aprilia, ha salutato così il proprio pupillo: “Grazie Aleix, perché con te abbiamo costruito una storia incredibile. Grazie per non aver mollato nei momenti difficili e per essere stato un grande esempio per tutti noi. Hai conquistato la fascia di ‘Capitano’ sul campo per meriti. Ci hai regalato il primo podio, la prima pole position, la prima vittoria qui a Barcellona e la prima doppietta con Maverick. Il tuo spirito, con i tuoi alti e bassi, con il tuo carattere, rispecchia l’energia di questa squadra e di tutta Noale. Non so cosa farai nel futuro, ma rimarrai sempre un pilota Aprilia. Da oggi si apre una pagina nuova per il mercato piloti e sicuramente Aprilia Racing non starà a guardare. Con il nostro stile, garantiremo un futuro grandioso a questa squadra, che tu hai contribuito a rendere un vero top team”.

Anche Maverick Viñales, suo compagno di squadra sia in Suzuki che negli ultimi tre anni nel team Aprilia, ha voluto dedicargli un saluto: “Aleix è un grande compagno di squadra. Abbiamo passato quattro anni insieme e vissuto momenti indimenticabili. Insieme siamo riusciti a portare Aprilia al top, ho dei bellissimi ricordi con Aleix. Abbiamo ancora un anno davanti per portare insieme Aprilia ancora più in alto”.

La scelta di Espargaró si riflette chiaramente anche sul mercato piloti: ora una delle selle più ambite è ufficialmente libera e ad occuparla potrebbe essere uno degli attuali piloti Ducati, ovvero Enea Bastianini o Jorge Martín. E’ molto probabile che la notizia di chi sostituirà il fratello di Pol avverrà a brevissimo, forse già al Mugello.

Fonte immagine: aprilia.com

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live