MotoE | GP San Marino 2022, Gara 2: Matteo Ferrari chiude in bellezza con la sesta vittoria a Misano

Alyoska Costantino - 4 Settembre 2022 - 16:46

Altro duello tutto italiano dopo quello in MotoGP, Ferrari batte Casadei e fa terzo nella classifica piloti. Granado si consola col podio.


E’ calato il sipario sulla stagione 2022 della MotoE e sulla quarta Coppa del Mondo della categoria, prossima ad una rivoluzione per la prossima annata. A chiudere questo primo ciclo di vita della serie 100% elettrica non poteva che essere il primo campione del 2019, Matteo Ferrari: il pilota Gresini ha regalato al team condotta da Nadia Padovani la seconda vittoria stagionale nella manche conclusiva, conquistando anche la propria sesta vittoria a Misano e continuando una tradizione che dura da quattro anni, ovvero l’ottenimento di almeno un successo al Santa Monica.

Quest’anno la sfida è stata col vincitore di Gara 1 Mattia Casadei e, per prevalere, Ferrari ha dovuto farsi spazio con la forza alle curve del Carro, difendendosi poi dall’ultimo attacco del #27 alla Misano 2. Casadei ha chiuso comunque secondo dopo un weekend incredibilmente positivo e che lo consacra a protagonista della categoria, mentre al terzo posto è giunto Eric Granado, che si consola col podio dopo aver perso anche quest’anno la Coppa del Mondo. Il campione Dominique Aegerter ha chiuso quarto.

LA CRONACA

Alla partenza Casadei scatta come un fulmine ed ha già qualche decimo di vantaggio sui diretti avversari alle sue spalle, con Aegerter secondo e Granado terzo. Jordi Torres s’impone al quarto posto e le prime posizioni rispecchiano quelle della gara di ieri.

Il duello in testa tra Casadei ed Aegerter si accende dopo qualche giro di prova e studio da parte del campione 2022. Dopo aver studiato la manovra, a quattro giri dalla fine infila l’avversario all’ultima del Carro e va al comando, ma dopo mezzo giro il #27 torna davanti alla frenata della Quercia. Stavolta Casadei protegge la traiettoria alla 14 in maniera più accentuata ed Aegerter è costretto a cercare un altro punto per il sorpasso.

Questo non arriverà, poiché all’inizio dell’ultimo giro l’elvetico, nel tentativo di prendere in contropiede l’italiano, sbaglia il cambio di direzione 1-2 e scende in quarta posizione, lasciando a Granado e Ferrari una chance. Il pilota italiano passa il brasiliano ed è lui a cercare di attaccare Casadei.

I due hanno qualche metro di vantaggio sul sudamericano al Tramonto, ma l’attacco decisivo del campione 2019 giunge alla sequenza del Carro, prima del tornante. Casadei è costretto a lasciargli spazio e tenta il tutto per tutto alla Misano 2, ma Ferrari ha agio nell’incrociare la traiettoria e nel vincere la sua seconda gara stagionale e la sua sesta a Misano Adriatico.

Casadei chiude secondo davanti a Granado, poi Aegerter, Torres, Canepa, Pons, Escrig, Okubo e Zannoni. Punti anche per Manfredi, Cardelús, Alcoba, Garzó e Forés.

La lotta tra italiani nella classifica piloti premia dunque Ferrari, che chiude terzo in campionato con 162,5 punti contro i 156 del connazionale. In cima Dominique Aegerter, che chiude questa stagione trionfale con 227 punti totali.

Ecco i risultati di Gara 2 e la generale piloti finale.

Fonte immagine: Twitter / Gresini Racing