MotoE | GP San Marino 2022, Gara 1: Casadei vince la corsa, Dominique Aegerter conquista la Coppa del Mondo della categoria

Alyoska Costantino - 3 Settembre 2022 - 17:10

Seconda vittoria stagionale per Casadei dopo quella di Le Mans. Granado sbaglia ed Aegerter, secondo, si rifà dalla sconfitta dell’anno prima. Terzo Ferrari.


È un giorno speciale per Dominique Aegerter, il giorno della rivincita ripensando a quanto accaduto dodici mesi fa proprio qui a Misano. Il pilota svizzero nel 2021 aveva perso il titolo MotoE a favore di Jordi Torres in seguito alla staccata oltremisura del Carro che gli valse una penalizzazione, ma quest’anno il #77 non ha commesso nessuna sbavatura, giungendo secondo al traguardo e vincendo la sua prima Coppa del Mondo nella categoria elettrica.

A dare una grossa mano ad Aegerter ci ha pensato proprio il suo rivale per il titolo, Eric Granado. Al quarto giro il brasiliano ha dimostrato, ancora una volta, di non saper reggere la pressione ed è caduto al tornante del Carro, consegnando di fatto la corona al pilota di Intact GP. A quel punto ad Aegerter è bastato un piazzamento sul podio per vincere il titolo, raggiunto grazie al secondo posto.

Lo svizzero ha concluso la gara in mezzo agli italiani Mattia Casadei e Matteo Ferrari. Dopo la figuraccia della Gara 1 d’Austria, il #27 si è rifatto al meglio vincendo la sua seconda manche stagionale, utile anche per contendere il terzo posto in campionato allo stesso Ferrari, nuovamente a podio su una pista a lui molto favorevole. Quarto il campione uscente Jordi Torres. 

LA CRONACA 

Dopo le nuvole avvistate sopra Misano durante le qualifiche delle altre tre classi, il cielo torna ad aprirsi facendo riapparire un po’ di sole. Alla partenza il poleman Aegerter non scatta benissimo ed il migliore al via è invece Casadei, che va al comando alla Variante del Parco seguito dallo svizzero, da Granado e dal compagno Torres. Pochi secondi dopo cade Miquel Pons alla curva 2, mentre il resto del primo giro procede senza intoppi. 

I primi cinque piloti (Casadei, Aegerter, Granado, Torres e Ferrari) dimostrano di avere un ritmo eccellente e mettono subito diversi metri tra loro ed Alex Escrig, sesto davanti ad Okubo che intanto ha passato Cardelús. 

Granado decide di non perdere tempo ed attacca immediatamente il suo rivale nel cambio di direzione della prima variante, anche in maniera piuttosto dura; il sorpasso viene completato ed il sudamericano può subito puntare al primo posto di Casadei, ottenendolo all’inizio del terzo giro approfittando di un’imbarcata del #27. Aegerter non vuole perdere la ruota di Granado ed attacca anche lui Casadei alla Rio, mentre Ferrari si libera di Torres alla Quercia. 

Il momento di gloria di Granado dura poco più di un giro però: al Tramonto Dominique contrattacca completando il sorpasso e Granado, nel tentativo di preparare la traiettoria in uscita dal Carro, entra troppo largo e perde l’anteriore, consegnando la vittoria della Coppa del Mondo all’elvetico. Nel giro successivo il box Intact GP segnala la caduta di Granado ad Aegerter, mentre il brasiliano riprende la pista ma in 17a posizione. 

Ad Aegerter ora basterebbero otto punti per conquistare il titolo, ma l’imperativo è non prendere rischi. Al penultimo passaggio Casadei si riavvicina ed Aegerter non esagera nel resistere all’italiano, che passa alla Quercia. Il #77 si accoda senza problemi, mentre Ferrari continua la sua lotta con Torres e lo passa al Carro per il terzo posto. 

Casadei mantiene così la testa per tutto l’ultimo passaggio senza sbagli e senza che Aegerter affondi mai propriamente il colpo. Mattia può quindi andare a vincere indisturbato, mentre Aegerter batte in volata Matteo Ferrari e chiude secondo, vincendo la Coppa del Mondo 2022 della MotoE. Torres è quarto, poi Escrig, Canepa, Okubo, Manfredi, Cardelús e Garzó. Punti anche per Zannoni, Smith, Alcoba, Herrera e Forés.

Con la questione del campione risolta, resta da vedere chi otterrà la terza posizione in campionato. La contesa è ancora aperta a tre piloti: Matteo Ferrari (137,5 punti), Mattia Casadei (136) e lo sfavorito Miquel Pons (115); lo spagnolo dovrà per forza puntare alla vittoria se vorrà essere tra i primi tre nella categoria elettrica.

Qui i risultati di Gara 1 e la classifica aggiornata.

Fonte immagine: intactgp.de