MotoE | GP Francia 2022, Gara 1: Mattia Casadei vince per la prima volta, Zannoni a terra a due curve dalla fine

Casadei la spunta nel duello tutto italiano  e vince la sua prima gara in MotoE. Prezioso secondo posto per Aegerter, Okubo a podio.


In questo sabato pomeriggio di Le Mans, subito dopo le qualifiche della Moto2, è andata in scena Gara 1 della MotoE del GP Francia, in cui a farla da padrone sono stati i piloti italiani. A vincere, per la prima volta in MotoE e nel Motomondiale in generale, è stato Mattia Casadei per il team Pons, che dopo la pole conquistata ieri per un soffio è riuscito a raccogliere i 25 punti della vittoria, al termine di un duello durato tutta la gara con Kevin Zannoni.

Purtroppo, il pilota del team SIC58 non ha potuto assaporare lo champagne del podio a causa di un errore al Raccordement all’ultimo giro, nel quale ha perso l’anteriore finendo a terra. Zannoni ha così regalato il secondo posto a Dominique Aegerter, che recupera così punti importanti su un Eric Granado poco incisivo oggi. Il dominatore di Jerez è giunto solo settimo.

LA CRONACA

Alla partenza Zannoni scatta benissimo dalla terza casella ed è lui ad arrivare per primo alla chicane Dunlop davanti a Casadei, il quale però incrocia la traiettoria e si prende il comando in uscita. Alle loro spalle succede il patatrac: Jordi Torres finisce a terra e viene centrato alle gambe sia da Niccolò Canepa che da Xavi Forés, ma fortunatamente il pilota rimane cosciente e la gara non viene fermata.

I primi tre (Casadei, Zannoni ed Okubo) imprimono un ritmo velocissimo sin dal primo giro, mentre Aegerter e Ferrari, complici anche degli errori in uscita da Le Musée, perdono terreno e devono invece difendersi da Álex Escrig (specie l’ex-campione che viene quasi sbalzato dalla sella in uscita da curva 5). Al termine del terzo giro cade anche Marc Alcoba alla 12.

Tra i big il più in difficoltà è Eric Granado, che non riesce a replicare quanto fatto in Spagna ed è invece costretto alla difensiva dai due piloti Tech3 e dal compagno Miquel Pons. Il long lap penalty ad Escrig regala al #51 una posizione, ma l’attenzione rimane davanti con Zannoni che ha sedato la fuga di Casadei.

A tre giri dalla fine il pilota SIC58 è sulla coda dell’alfiere di Sito Pons, ma la staccata di Casadei è più forte a dispetto della percorrenza. Anche la lotta per il secondo posto si accende con Okubo impensierito dal rientrante Aegerter, il quale piazza l’attacco alla prima chicane all’inizio del penultimo giro.

L’elvetico ha 1” di ritardo dalla coppia italiana ed è quindi fuori dai giochi per la vittoria nell’ultimo passaggio, con Zannoni che tenta un primo assalto sul rettilineo principale ma senza successo. Casadei mantiene un piccolo margine per tutta la durata del giro e Zannoni decide quindi di tentare il tutto per tutto alla penultima curva del Raccordement. Il #21 però desiste e finisce pure per perdere l’anteriore, consegnando su un piatto d’argento la vittoia a Mattia.

Il #27 vince quindi la propria prima gara in carriera e risolleva la giornata del team Pons dopo quanto successo al via, mentre Aegerter raccoglie i punti del secondo posto. Terzo un ottimo Hikari Okubo, poi Ferrari, Garzó, Pons ed un deludente Granado. Escrig chiude la top ten dietro agli italiani Canepa e Mantovani.

Nella generale piloti Granado mantiene la leadership con 59 punti, ma Dominique accorcia sensibilmente il ritardo ed è ora a quota 53. Casadei si trova a 41 punti invece e con un deficit di 18 dal brasiliano,  mentre Torres rimane fermo a quota 20.

Qui i risultati di Gara 1 della MotoE e la classifica aggiornata.

Fonte immagine: Twitter

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS