MotoE | GP Austria: Mike Di Meglio vince al Red Bull Ring

ALTRI MOTORI
MotoE | GP Austria: Mike Di Meglio vince al Red Bull Ring

Il francese approfitta dell’errore di Granado per conquistare la seconda gara di 11 Agosto 2019, 10:53

Il secondo round della Coppa del Mondo MotoE è finita nelle mani di un meritevole Mike Di Meglio, già in pole position ieri pomeriggio e vincitore quest’oggi nella prima gara bagnata di questa giovanissima categoria al Red Bull Ring. Il francese, nonostante una partenza non eccezionale, nelle prime battute è rimasto tra i primi per poi approfittare degli errori altrui e vincere la gara.

Colui che ha più da recriminare è probabilmente Eric Granado: in testa dal secondo giro, il brasiliano proveniente dalla Moto2 ha commesso un errore alla Remus, andando a frenare sulla linea bianca e perdendo il controllo della sua Energica coi colori Avintia. A salvare la giornata del team è stato Xavier Siméon, secondo davanti a Bradley Smith e staccato di due secondi dal vincitore. In realtà la piazza d’onore stava per andare nelle mani di Héctor Garzó, ma un errore alla curva 4, nel disperato tentativo di riprendere Di Meglio all’ultimo giro, l’ha costretto alla resa.

LA CRONACA

Nonostante lo scroscio di pioggia sia finito, i piloti della MotoE si ritrovano incredibilmente a svolgere la propria prima gara sul bagnato.

Alla partenza Di Meglio non scatta benissimo e alla prima curva lascia campo libero a Siméon e Granado, per poi risuperare i due in accelerazione verso la Remus, con tanto di manovra all’esterno del belga. Poco più indietro si accendono le prime battaglie tra De Angelis e Garzó, col pilota Tech3 che passa il sanmarinese prima della curva 4. Alla staccata in discesa uno dei protagonisti lascia la contesa per le prime posizioni: è Tuuli, che finisce nella via di fuga sbagliando totalmente la staccata; riprende la gara all’ultimo posto.

Alla stessa curva va largo anche Smith, che scende all’ottavo posto dietro Gibernau. La curva 4 comincia a tradire moltissimi piloti in maniera più o meno grave, e al secondo giro è De Angelis che rischia grosso sfiorando la sabbia esterna. Davanti si è messo in testa Granado dopo un sorpasso su Di Meglio alla Remus, ma alla stessa curva, nel giro successivo, l’ex-pilota del team Forward perde di netto l’anteriore staccando sulla linea bianca e terminando la sua corsa.

Con Granado fuori gioco, il francese ha ora via libera davanti, ma alle sue spalle tocca a Héctor Garzó passare all’attacco: il pilota Tech3 è autore di una manovra di tutto rispetto all’esterno di Siméon all’ultima curva, anche a costo di farsi spazio a gomiti larghi sul #10, e si mette poi a caccia di Di Meglio. Dietro di loro Matteo Ferrari, primo degli italiani, comincia a soffrire sulla sua Energica e diventa preda di Smith e Gibernau.

A due giri dalla fine, alla chicane veloce, Smith passa De Angelis senza difficoltà e si assicura il quarto posto momentaneo, mentre a Gibernau non va altrettanto bene quando, nel tentativo di passare Ferrari in curva 1, entra completamente di traverso ed è costretto a farlo sfilare. Garzó, all’inseguimento di Di Meglio, sembra riavvicinarsi in questo ultimo giro, ma anche lui viene tradito dalla curva 4 e finisce a terra.

Mike Di Meglio va così a vincere la seconda gara della Coppa MotoE, davanti a Siméon e Smith, poi De Angelis, Ferrari, Gibernau, Hook, Raffin, Canepa e Savadori in top ten. Tuuli riesce a recuperare diverse posizioni grazie ai ritiri e alla fine conclude 15°, racimolando un punticino.

Il finlandese, nonostante questo, saluta la breve leadership di campionato e la cede a Di Meglio, a quota 41 punti grazie ai due podi ottenuti. Alle sue spalle Bradley Smith staccato di cinque punti (anche lui a quota due podi), poi Siméon a 29, Tuuli a 26 e De Angelis a 23. Granado, dato tra i favoriti della serie, ha appena otto punti nella generale.

La categoria elettrica tornerà a Misano Adriatico, dove ci saranno ben due manche, per poi correrne altre due nel finale di stagione a Valencia, a novembre inoltrato. Un’attesa un po’ troppo lunga e probabilmente deleteria per una serie che questo weekend, per un motivo o l’altro, ha fatto discutere moltissimo.

Qui i risultati della gara e la classifica aggiornata.

Fonte immagine: Twitter / Mike Di Meglio



Condividi