MotoE | GP Andalusia: Dominique Aegerter dalla prima pole alla prima vittoria

MotomondialeMotoE
Tempo di lettura: 4 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
26 Luglio 2020 - 10:59
Home  »  MotomondialeMotoE

Lo svizzero passa al comando dopo una bella battaglia di gruppo e va a vincere in scioltezza. Incidente tra Matteo Ferrari ed Eric Granado, a podio Jordi Torres e Mattia Casadei.


Questa mattina la MotoE ci ha regalato probabilmente la gara più bella della categoria a oggi. Dopo sei giri di emozioni, sorpassi e colpi di scena, a vincere è stato il debuttante di categoria Dominique Aegerter, partito dalla pole position ottenuta ieri nella E-Pole, con un vantaggio sul traguardo di 2″688 sul secondo classificato. Grazie a questo successo l’elvetico si porta in testa alla classifica della Coppa del Mondo.

A completare il podio troviamo lo spagnolo Jordi Torres, il cui investimento di puntare solo sulla MotoE e non sulla SBK pare aver già dato i suoi frutti, e l’italiano Mattia Casadei per la Squadracorse SIC58. Due dei favoriti per la vittoria finale si sono invece eliminati a vicenda: Matteo Ferrari ed Eric Granado escono dalla tappa dell’Andalusia con pochissimi punti raccolti, dopo che l’italiano ha centrato il brasiliano alla curva 6 sbagliando totalmente la staccata. Solo un 13° posto per il pilota Avintia, mentre Ferrari si è ritirato.

LA CRONACA

Al via non parte benissimo Tulovic dalla prima fila, mentre Aegerter e Ferrari si portano nelle prime due posizioni nelle prime curve. Il campione in carica tenta anche di passare subito lo svizzero alla Pons, ma va largo ed è costretto a stargli dietro. In fondo al lungo rettilineo verso la curva 6, succede di tutto: Medina s’inserisce su Ferrari ma va largo, Granado sbaglia la staccata nel tentativo di passare Tulovic e finisce in settima posizione, ma soprattutto Marcon, Zaccone e Siméon entrano in contatto, con i due italiani che terminano la loro corsa a terra. Quest’incidente verrà anche messo sotto investigazione, ma non ci saranno ulteriori azioni dai commissari.

Il primo giro è concluso in testa da Alejandro Medina, bravo a superare sia Ferrari che Aegerter nell’ultimo settore, che continuano a scornarsi nel corso del secondo giro. Una volta che lo svizzero si è liberato dell’italiano, può tentare l’attacco per la leadership, che avviene con successo alla Nieto (nonostante la resistenza stoica di Medina all’esterno). Alle loro spalle Granado sta rimontando ma fa fatica a superare il pilota di casa Torres, riuscendoci solo alla Pons al terzo giro.

Granado si ritrova l’ostacolo di Medina e anche lui decide di superarlo alla 9. Lo spagnolo prova a resistere ma alla curva 1, all’inizio del quarto giro, scivola e deve abbandonare la gara. Nel frattempo Aegerter, approfittando di un ritmo non pazzesco da parte di Casadei e Ferrari, comincia a mettere diversi metri tra sé e gli inseguitori, mentre Granado continua la sua rimonta e supera subito Ferrari. Poco dopo è il turno di Casadei, alla curva Lorenzo.

Il fattaccio arriva in questa fase: Ferrari prova a superare il connazionale in fondo al lungo rettilineo, ma il pilota Gresini frena troppo tardi e si ritrova troppo veloce all’ingresso della 6. L’italiano prova a correggere la traiettoria per non centrare Granado, ma alla fine centra il posteriore della Energica #51, causando la caduta di entrambi; Granado risale in sella e riparte, mentre i giudici di gara mettono sotto la lente d’ingrandimento anche questo incidente.

Ne approfitta quindi Aegerter per mettere ulteriore spazio tra sé e gli altri, andando così a vincere la sua prima gara stagionale e in questa categoria. Torres ottiene un bel secondo posto mentre alle sue spalle è lotta tra piloti nostrani, con Canepa che perde due posizioni nell’ultimo giro a vantaggio di Casadei e Alex De Angelis. Tulovic chiude sesto davanti a Di Meglio, Hook, Siméon e Cardelus, che chiudono la top ten.

Nella generale Aegerter vola al comando con 41 punti, con Torres secondo a 30 punti. Granado può godere di qualche punto grazie al 13° posto ottenuto ed è a 28, davanti a Mattia Casadei a 27. Ferrari scivola al sesto posto con 20 punti.

Qui i risultati della gara e la classifica iridata.

Fonte immagine: motogp.com