Moto3 | Test Losail pre-2021, sintesi della prima giornata

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Darryn Binder il più veloce, lo segue McPhee sulla seconda Honda Petronas. Dennis Foggia primo degli italiani, sesto Jaume Masia. Buon ottavo posto di Fenati.


Le ultime sessioni di prove che si svolgeranno sulla pista di Losail prima dell’avvio del Motomondiale saranno riservate a Moto2 e Moto3, che avranno a disposizione un’altra tre giorni ufficiale. Cominciamo dalla categoria leggera, che si è alternata a quella di mezzo con tre sessioni durante l’arco della giornata, per un totale di tre ore e mezza di lavoro.

Il miglior tempo, al termine di queste tre sessioni del venerdì, se l’è aggiudicato Darryn Binder in sella alla sua nuova Honda del team Petronas Sprinta. Il sudafricano ha girato col tempo di 2:05.750, un tempo di nove decimi superiore rispetto alla pole position dell’anno scorso firmata Tatsuki Suzuki, ma a soli tre decimi dal miglior tempo di gara fatto da Romano Fenati nel 2019. Si conclude ottimamente la prima giornata del team malese, con l’esperto John McPhee in seconda posizione a soli 26 millesimi dal nuovo compagno di squadra.

“Podio” di giornata concluso dal ceco Filip Salač. Anche quest’anno il #12 correrà per il team Snipers dei fratelli Cecchini, di cui potrebbe pure esser considerato la prima guida dopo il passaggio di Tony Arbolino alla Moto2. Lui e Andrea Migno hanno comunque fatto un buon lavoro, soprattutto l’italiano che, pur terminando settimo e alle spalle di Salač, ha conquistato il primo posto nelle prime due sessioni, quando il sole era ancora alto sulla pista del Qatar. La prima sessione però, oltre ad aver avuto di oltre quattro secondi più lenti rispetto al pomeriggio, è stata interrotta anticipatamente per la perdita d’olio della moto di Kunii.

Il primo italiano in classifica è Dennis Foggia sulla Honda Leopard, che completa così un poker della Casa dell’Ala Dorata nelle prime quattro posizioni. Firma il pokerissimo Gabriel Rodrigo sulla prima moto del team Indonesian Gresini, che cercherà di tenere alta la propria bandiera pur senza più la presenza fisica del proprio team manager, Fausto Gresini. La seconda moto nera e arancione, quella di Jeremy Alcoba, è in 11° posizione, a sei decimi di distacco da Binder.

La prima moto non Honda in classifica occupa la sesta piazza. Si tratta della KTM di Jaume Masia, all’ennesima nuova esperienza con un altro team. Lo spagnolo ha iniziato bene il suo ritorno su una moto della Casa austriaca, tenendosi alle spalle anche il tanto atteso e chiacchierato Pedro Acosta, vincitore della Red Bull Rookies Cup. Tra i due ballano oltre sette decimi, con il debuttante in 12° posizione; Masia invece rappresenta l’ultimo pilota capace di stare sotto il muro del 2:06.

Anche gli altri due marchi del gruppo KTM presenti, Husqvarna e GasGas, sono riusciti a entrare nei primi dieci. Il team Max Sterilgarda di Max Biaggi mette Romano Fenati in ottava posizione, mentre la squadra di Jorge “Aspar” Martínez piazza il debuttante Izan Guevara al nono posto, come rookie meglio piazzato. Tra Fenati e il suo compagno Adrián Fernández balla forse la differenza maggiore tra compagni di squadra, con il fratello di Raul che occupa l’ultima posizione a 2″7 da Binder, nonché a otto decimi dal penultimo.

Top ten conclusa da un altro italiano, il quarto dei “nostri” nei dieci. Niccolò Antonelli, coi nuovi colori della squadra Esponsorama-VR46, è decimo con un distacco tutto sommato contenuto, pari a sei decimi. Questo fazzoletto di piloti in lotta ai margini della top ten si conclude con Sergio García (sulla seconda GasGas Aspar), 13° e ultimo pilota sotto il secondo di distacco dai migliori.

Gli altri due italiani in classifica sono Riccardo Rossi e Stefano Nepa, rispettivamente 14° e 18°. E’ stato un inizio a rilento per Xavier Artigas, altro debuttante molto atteso quest’anno ma solo 22° al termine del venerdì (anche se nella sessione 2 è stato bravo a salire al 12° posto), mentre Lorenzo Fellon, unico pilota della squadra SIC58 presente, è 26°. Assente Tatsuki Suzuki, a causa della positività al Covid-19 che lo terrà lontano dalla pista in occasione del primo GP.

Termina così la prima giornata di prove ufficiali a Losail della Moto3. Domani il lavoro dei protagonisti continuerà, in particolare per i debuttanti che devono ancora adeguarsi al livello del mondiale.

Fonte immagine: motogp.com

Avatar of Alyoska Costantino
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

P300 MAGAZINE

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE