Moto3 | Joshua Whatley e MLav Racing si separano con effetto immediato

Moto3 | Joshua Whatley e MLav Racing si separano con effetto immediato

Moto3
Tempo di lettura: 2 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
9 Luglio 2024 - 17:55
Home  »  Moto3Motomondiale

La mancanza di risultati la principale ragione dell’addio di Whatley. In attesa di conoscere il sostituto.


Abbiamo raggiunto la pausa estiva per il Motomondiale, ma per Joshua Whatley questa pausa dalla pista sarà permanente. Il pilota di Chersley, alla sua terza stagione in Moto3, ha sciolto il proprio contratto di comune accordo con la squadra MLav Racing, il team di Michael Laverty.

La principale ragione dell’addio del giovane inglese è la mancanza di risultati. Dopo aver realizzato un totale di cinque punti nel 2023, in queste prime gare del 2024 il #70 non ha ottenuto nemmeno quelli in metà stagione, complice anche l’infortunio rimediato in Qatar al penultimo Gran Premio della scorsa stagione.

Impietoso anche il confronto col compagno di team Scott Ogden, che in Germania ha ottenuto il proprio miglior risultato in carriera sull’asciutto (decimo) e conta un bottino di 11 punti. Questa mancanza di prestazioni, tuttavia, è dovuta anche al fisico di Whatley, per nulla adatto ad una categoria simile.

Il fratello di Eugene Laverty ha dichiarato questo in merito alla partenza concordata di Whatley: “È deludente non completare la stagione con Josh, anche se dopo due stagioni e mezzo insieme possiamo logicamente prendere la decisione che nessuna delle due parti trarrebbe beneficio dal continuare fino a novembre. La classe Moto3 è più adatta a piloti più piccoli/leggeri, è chiaro dai dati che Josh sta guidando alla grande, tuttavia è quasi impossibile negare uno svantaggio rapportato al peso; ha semplicemente superato il peso utile per questa moto man mano che è maturato e sarà molto più ricompensato in una classe di cilindrata maggiore. Vorrei ringraziare Josh per il suo impegno e la sua professionalità, gli auguriamo il meglio per il suo futuro”.

C’è da chiedersi, ora, chi prenderà il posto di Whatley per il resto della stagione. L’obiettivo prefissato dalla squadra, all’inizio, era quello di dare posto ai talenti britannici in modo che avessero risalto nel Motomondiale, ma al momento tra JuniorGP e Red Bull Rookies Cup non sembrerebbe esserci nessuno di questa nazionalità all’altezza del compito (nemmeno il loro pilota, Evan Belford). Guardando alla British Talent Cup, invece, potrebbero essere i vari Lucas Brown o Amanuel Brinton i candidati ideali.

Fonte immagine: mlavracing.com

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live