Moto3 | GP Thailandia: Celestino Vietti in pole position

MOTO3
GP Thailandia: Celestino Vietti in pole position

Dalla Q1 alla prima pole in carriera, gran lavoro del #13. Canet sesto, Dalla Porta decimo di 05 Ottobre 2019, 09:28

Dopo che sono state dispensate altre penalità in questo fine settimana, la Direzione Gara ha deciso di rendere ancora più restrittivi i regolamenti in merito alle qualifiche della Moto3, e ciò ha reso la qualifica del Gran Premio della Thailandia tutt’altro che tediosa. Nonostante le solite interminabili attese ai box per l’ultimo run decisivo, la lotta per la pole è stata combattuta e a prevalere è stato Celestino Vietti. E’ la prima affermazione al sabato del pilota dello Sky Racing Team, bravo ad approfittare delle scie di chi gli stava davanti e a piazzare il colpaccio.

L’impresa del giovane talento italiano è iniziata addirittura dalla Q1, dove Vietti è riuscito a superare lo scoglio delle eliminatorie insieme a McPhee, Fernandez e Salač; curioso anche ciò che riguarda il resto della classifica della prima sessione, poiché Julián José García (il sostituto di Romano Fenati), è riuscito a fare lo stesso identico tempo del pilota ceco, ma è stato escluso per averlo fatto successivamente. Durante l’ultimo giro disponibile è anche caduto Ai Ogura, e ciò ha penalizzato il turco Deniz Öncü.

Da subito tutti i piloti hanno spinto come forsennati, senza casi di rallentamenti eccessivi e pericolosi. Fa eccezione solo un’incomprensione tra Arbolino, Arenas e Canet, col lombardo che ha rallentato eccessivamente in curva 1 rischiando il tamponamento dai due spagnoli. E parlando di Arbolino e Canet, c’è da considerare le rispettive posizioni in griglia: il vincitore di Aragón partirà sesto, mentre Tony sarà sul finire della terza fila.

Gli partirà subito dietro Lorenzo Dalla Porta, virtualmente in testa fino a metà turno ma poi autore di un largo alla curva 5, che non gli ha permesso un adeguato attacco alla pole. Ci si mangia parecchio le mani all’interno del box Leopard, poiché Marcos Ramírez, col secondo tempo, ha dimostrato come la prestazione fosse a portata di mano.

Domani la prima fila sarà completata da un altro spagnolo, Albert Arenas, mentre la seconda sarà occupata, oltre che da Canet, anche da Toba e López. Buona qualifica di Migno, settimo, davanti a Gabriel Rodrigo che, come suo solito, ha disputato gli ultimi minuti del Q2 da solo (mettendosi anche momentaneamente primo). I piloti penalizzati per la guida pericolosa nelle prove libere sono stati Kornfeil, Binder, Sasaki, Rossi e Salač.

Qui i risultati della Q2 e la griglia provvisoria per la gara di domani.

Fonte immagine: Facebook / Sky VR46



Condividi