Moto3 | GP Spagna, Canet vince all’ultima curva su Fenati e Mir

Moto3 | GP Spagna, Canet vince all’ultima curva su Fenati e Mir

Vittoria incerta fino all’ultimo quella di Aron Canet nel GP di Spagna della Moto3. Il pilota del team Estrella Galicia ha avuto la meglio su Romano Fenati e Joan Mir all’ultima curva del circuito di Jerez dopo una gara complicata e caratterizzata da sorpassi e controsorpassi fino all’ultimo. 

Per circa la metà dei giri la gara è stata caratterizzata dalla presenza in testa di entrambi i piloti del team Platinum Bay, Marcos Ramirez e Darryn Binder (fratello minore di Brad) che si sono alternati al comando della corsa con Romano Fenati, Aron Canet e Joan Mir pronti ad inserirsi. Il tentativo di Binder di resistere all’attacco di Fenati poco dopo metà gara lascia il sudafricano a terra e da qui la gara diventa più lineare, con Ramirez che tenta in tutti i modi di resistere agli attacchi dei tre avversari più esperti. Dietro, intanto, Bulega, Bastianini e Migno tentano di ricongiungersi con il gruppo di testa con fatica.

Negli ultimi giri Romano Fenati si porta in testa tentando l’allungo su Mir e Canet, ma nell’ultima tornata viene ripreso dai due spagnoli. L’ultima curva vede il tentativo estremo di Canet, che riesce a superare l’italiano mantenendo la testa fino al traguardo per soli 31 millesimi. Mir giunge terzo davanti all’ottimo Ramirez e a un plotone di quattro italiani: Di Giannantonio, Migno, Bulega e Bastianini. 

In classifica Mir comanda con 74 punti contro i 65 di Romano Fenati e i 59 di Martin, oggi nono.

Il risultato di gara e la classifica della Moto3.

Immagine: Twitter GPOne

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

14,522FansLike
867FollowersFollow
1,629FollowersFollow
Moto3 | GP Spagna, Canet vince all'ultima curva su Fenati e Mir 2
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE