Moto3 | GP Spagna 2021: Tatsuki Suzuki di nuovo in pole a Jerez

Moto3
Tempo di lettura: 3 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
1 Maggio 2021 - 13:46
Home  »  Moto3Motomondiale

Il giapponese del team SIC58 conquista, per la terza volta di fila, la partenza al palo sulla pista di Jerez. In prima fila Alcoba e Migno, bene Fenati quinto. Giornata difficile per Ajo e Leopard, nelle retrovie.


Nonostante un layout di pista meno adatto ai gruppetti e ai giochi strategici d’attesa, anche qui in Spagna a Jerez i piloti e le squadre della Moto3 non si sono risparmiati dal tentare di guadagnare un minimo di margine in più sul giro secco. Molti hanno commesso il classico errore di uscire troppo tardi dai box, passando sul traguardo dopo l’esposizione della bandiera a scacchi.

Tra questi anche Tatsuki Suzuki ha commesso questo sbaglio, ma nonostante ciò il pilota giapponese della Squadracorse SIC58 si è comunque aggiudicato la pole position. Il suo tempo, 1:45.807, è stato ben più lento rispetto al record di Andrea Migno fatto durante la FP3, ma è stato comunque sufficiente per ottenere la terza pole di fila in due sullo storico tracciato andaluso.

Seconda casella dello schieramento che sarà occupata da Jeremy Alcoba. Il #52 di Gresini Racing è stato uno dei quattro piloti in grado di passare dalla Q1 alla Q2, per poi piazzare un ottimo giro in solitaria e prendersi questo risultato in qualifica; già domani potrebbe arrivare la prima vittoria del pilota di Tortosa. Terza posizione per Andrea Migno sulla Honda Snipers, affamato di vittorie dopo quattro anni di digiuno.

Oltre ad Alcoba, a superare lo scoglio della Q1 sono stati Izan Guevara, Carlos Tatay e Pedro Acosta, per un poker tutto spagnolo. Il leader del campionato ha sudato freddo durante la prima sessione a causa di alcuni problemi di stabilità al posteriore e di un ultimo giro lanciato rallentato da alcuni sorpassi e controsorpassi con Yamanaka, ma alla fine è riuscito a raggiungere i suoi rivali per il titolo in Q2. Non ci è riuscito Dennis Foggia invece, che partirà solo 23° domattina.

Nonostante il balzo in Q2, per Acosta è arrivato solo un 13° tempo nella sessione decisiva. Paradossalmente è andata anche peggio al suo compagno Jaume Masiá, solo 15°, e al suo ex-rivale nel CEV lo scorso anno Xavier Artigas, addirittura 17°. Settima piazza per Darryn Binder, che non ha perso troppe posizioni dopo che molti piloti (quali Masia, Antonelli, Tatay e Dupasquier) sono passati sul rettilineo principale oltre lo scadere del tempo, senza poter fare un ultimo giro buono; il sudafricano era invece caduto alla curva 7, tra l’altro in un brutto highside.

Oltre Migno, un altro italiano andato molto bene è Romano Fenati, che a fine turno si è qualificato quinto ottenendo il suo miglior risultato in qualifica dell’anno. Gabriel Rodrigo, sfruttando la scia di “Fenny”, si è aggiudicato il quarto posto, con John McPhee sesto a completare la seconda fila. Bene anche Antonelli nonostante l’errore strategico: partirà nono.

Qui i risultati della Q1, della Q2 e la griglia di partenza della Moto3.

Fonte immagine: Twitter / SIC58 Squadra Corse

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live