Moto3 | GP Repubblica Ceca: Raul Fernandez conquista la pole a Brno

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Ennesimo turno Moto3 coi piloti in costante attesa, quasi tutti i partecipanti della Q2 non possono nemmeno attaccare il tempo di Fernandez. Foggia quinto primo degli italiani, Arenas settimo.


A conquistare la pole position del Gran Premio della Repubblica Ceca classe Moto3, al termine di un turno che come al solito ha dato vita a molte polemiche e poco spettacolo, è stato Raul Fernandez per il team KTM Ajo. Per il #25 si tratta della prima partenza al palo in carriera in questa categoria, dopo un weekend che, per ora, lo spagnolo ha praticamente dominato con dei distacchi importanti rifilati durante le libere.

In qualche modo, Fernandez ha tratto vantaggio da questa sua posizione di pilota favorito, costringendo molti dei suoi avversari a non migliorarsi durante il turno decisivo. Come successo nel 2018, infatti, gran parte della griglia è uscita troppo tardi dai box (in gran parte proprio per seguire il poleman finale), non riuscendo a compiere il giro di lancio di Brno abbastanza velocemente e non potendosi migliorare.

Alla fine, la griglia vede Gabriel Rodrigo e Tatsuki Suzuki in prima fila, ad affiancare il pilota Ajo. Entrambi, come al solito, si sono dimostrati maestri del giro veloce, però non sono riusciti a battere il 2:08.372 di Fernandez. In seconda fila partirà uno dei candidati al titolo, Ai Ogura, staccato già quattro decimi dal poleman, a fronte di un turno con distacchi ben più elevati di quanto ci si possa aspettare dalla Moto3. Solo nove piloti sono all’interno del secondo, infatti.

Dennis Foggia è il primo degli italiani e colui che risolleva la giornata del team Leopard. Per quanto il compagno Masia sia stato in grado di passare la tagliola della Q1 (insieme a Migno, Arbolino e Darryn Binder), e nonostante sia stato uno dei pochissimi piloti in grado di concludere un ultimo giro lanciato, egli partirà solo 13°. A concludere la seconda fila Jeremy Alcoba.

In terza troviamo tre piloti da tenere d’occhio per questo weekend, per ragioni diverse: Albert Arenas, leader del mondiale, ha il compito di difendersi come può dalle difficoltà fisiche patite per l’incidente durante il Gran Premio di Andalusia, mentre Tony Arbolino, ottavo, deve assolutamente approfittarne per rimanere un contendente al titolo mondiale. Infine, a concludere la suddetta fila, Romano Fenati con la Husqvarna, con serie possibilità di giocarsi la top five in questo weekend.

Ci sono state anche alcune brutte cadute durante i due turni. In Q1 Davide Pizzoli e Khairul Idham Pawi non hanno potuto concludere un giro lanciato per esser caduti alla stessa curva, la 7, a pochi secondi di distanza l’uno dall’altro, col malese anche trasportato al centro medico per controllare la mano già infortunata lo scorso anno. Ha rischiato di raggiungerlo in infermeria il suo compagno John McPhee, che in Q2 ha perso il posteriore in uscita da curva 9, cadendo malamente sulla spalla. Se domani lo scozzese ci sarà, partirà dalla 18a casella.

Qui i risultati della Q1, della Q2 e la griglia di domani.

Fonte immagine: Twitter / Red Bull KTM Ajo

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

Moto3 | GP Repubblica Ceca: Raul Fernandez conquista la pole a Brno 2
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE