Moto3 | GP Repubblica Ceca: Arbolino pauroso sull’acqua, sua la pole

MOTO3
GP Repubblica Ceca: Arbolino pauroso sull’acqua, sua la pole

L’italiano festeggia il suo compleanno con la quarta pole. Antonelli in prima fila, crisi nera per Leopard di 03 Agosto 2019, 13:47

Nonostante il livello della Moto3 negli ultimi anni sia alquanto calato, alcune stelle stanno nascendo. Guardando ai nostri, Tony Arbolino è probabilmente il più convincente tra i talenti in crescita: a Brno, l’italiano si è confermato un grande interprete della pioggia e un mago del giro secco, stampando un 2:18.020 che gli è valso la seconda pole position della stagione dopo quella al Mugello, e la quarta in carriera dopo quelle di Argentina e Valencia 2018. Il lombardo non è stato però l’unico a stupire sul bagnato in queste prove, poiché anche piloti come McPhee e Fernandez hanno dato il meglio infiammando questa giornata piovosa.

Per quest’ultimo le qualifiche sono finite anzitempo a causa di un highside che gli ha tolto la possibilità di conquistare un'altrimenti meritata prima fila. A soffiargliela è stato Niccolò Antonelli, che ha approfittato del miglioramento della pista negli ultimi minuti per strappare un terzo posto insperato, dietro allo scozzese, nonostante un distacco pari a otto decimi da Arbolino; la seconda fila è aperta dall’altro pilota del team SIC58, Tatsuki Suzuki, che sarà affiancato appunto da Fernandez e da un ottimo Arón Canet. Il pilota del team Sterilgarda ha approfittato al meglio della giornata nera del team Leopard Racing, con Lorenzo Dalla Porta solo 17° e afflitto da alcuni problemi elettrici, forse causati dalla pioggia finita all’interno della carena della moto, e capace di tenere dietro solo il compagno Ramírez in Q2.

Nella Q1 le condizioni sono sembrate anche migliori inizialmente, e tra i “promossi” alla Q2 c’era proprio Raul Fernandez, passato insieme a Yurchenko, López e Can Öncü. Il turco ha rischiato seriamente l’esclusione a causa di una caduta nel primo turno, mentre suo fratello Deniz, debuttante a Brno, scatterà solo 27°.

A sorpresa il kazako ha conquistato la settima piazza, davanti a Masia e Ogura. Una qualifica che ha visto prevalere nettamente la Honda con quattro moto davanti, al contrario delle previsioni che vedevano la KTM favorita sull’acqua. Anche uno dei grandi attesi di oggi, Celestino Vietti, partirà solo 16°.

Qui i risultati della Q2 e la griglia di partenza.

Fonte immagine: Twitter / Tony Arbolino



Condividi