Moto3 | GP Germania 2021: Pedro Acosta rimonta e vince ancora

CONDIVIDI

Il leader del mondiale partiva dalla tredicesima posizione, altra rimonta straordinaria. Toba torna sul podio, Foggia terzo dopo la penalità di Alcoba

È stato appena consegnato agli archivi il Gran Premio di Germania della Moto3. La piccola cilindrata era chiamata a un riscatto dopo lo spettacolo controverso del round in Catalogna, poi seguito da una riunione post-gara al fine di ristabilire l’ordine in pista.

A trionfare è stato Pedro Acosta, capace di rimontare dalla tredicesima posizione. Lo spagnolo è riuscito a risalire il gruppo nei primissimi giri per poi iniziare un duello serratissimo prima con Kaito Toba e poi con Dennis Foggia. Il successo, il quarto in stagione, consente all’alfiere KTM di allungare su Sergio García in classifica piloti, portando la differenza di punti a 55.

Seconda posizione per il giapponese di CIP Green Power, in grande spolvero in questo fine settimana. L’ultimo gradino del podio è stato assegnato a gara conclusa, con Jeremy Alcoba, terzo al traguardo, sanzionato per aver violato i limiti della pista nel corso dell’ultimo giro, regalando la piazza d’onore a Dennis Foggia.

Il pilota spagnolo di Indonesian Racing Gresini, seppur deluso da quanto accaduto, può ritenersi soddisfatto del quarto posto ottenuto, dato che partiva dalla ventesima casella. Alcoba ha preceduto i due piloti della VR46 Academy nell’ordine di Andrea Migno e Niccolò Antonelli, con quest’ultimo che ha conquistato la sesta posizione approfittando delle sanzioni per violazione dei limiti della pista inflitte a Sergio García (settimo) e Tatsuki Suzuki (ottavo). Xavier Artigas e il campione in carica CEV Moto3 Izan Guevara completano la top ten.

John McPhee è undicesimo, mentre Elia Bartolini si conferma in zona punti con la dodicesima posizione. Gara difficile invece per Romano Fenati, tredicesimo al traguardo a causa del suo coinvolgimento in diversi incidenti e di una sanzione in Long Lap Penalty per guida irresponsabile. Darryn Binder e Andi Farid Izdihar completano la zona punti.

La corsa ha visto solo diciotto piloti tagliare il traguardo per via di cadute multiple derivate da incidenti collettivi. Ci sono da segnalare i ritiri di Gabriel Rodrigo, del poleman Filip Salač (in difficoltà sin dal primo giro) e di Jaume Masiá, con quest’ultimo che vede sfumare sempre più la possibilità di lotta al titolo.

La classifica piloti, come già anticipato, vede Pedro Acosta allungare ulteriormente sui suoi diretti inseguitori, arrivando a quota 145 punti. Sergio García è secondo con 91 punti, mentre Jaume Masiá perde terreno rimanendo fermo a quota 72. Niccolò Antonelli e Romano Fenati guadagnano sulla KTM #5, portandosi rispettivamente a 65 e 64 punti.

Potete consultare qui il risultato completo della corsa, mentre questo è il link per visionare la classifica piloti.

Appuntamento al 25 giugno per le prime prove libere del rientrante Gran Premio d’Olanda.

Immagine di copertina: Media KTM

SEGUICI


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Avatar of Matteo Gaudieri
Matteo Gaudieri
Nato nel 1999, appassionato di corse dal 1906. Miro alla carriera giornalistica con una penna scarica e dei fogli stropicciati

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

ALTRI DALL'AUTORE

SEGUICI