Moto3 | GP Aragón: quarta pole position per Raúl Fernández

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Turno ben poco memorabile, prevista un’altra pioggia di penalità. Fernández il più veloce senza scie, Vietti secondo e Arenas terzo.


Ad Aragón non è inusuale vedere turni di qualifiche della Moto3 tutt’altro che esaltanti, con piloti perennemente concentrati a sfruttare le scie altrui per ottenere la miglior posizione possibile. Ma stavolta al poleman non è servito usare questi trucchetti, perché è riuscito a fare il tempo da sé: si tratta di Raul Fernández, primo nella Q2 e autore di un’altra pole position, la quarta quest’anno dopo quelle in Repubblica Ceca, in Austria e in Emilia Romagna. Il suo tempo è stato di 1:57.681, e partire primo in una pista dove la fuga è possibile potrebbe essere un gran vantaggio.

Celestino Vietti si è aggiudicato la seconda casella, venendo staccato di 59 millesimi dallo spagnolo del team Ajo. L’italiano non è stato pulitissimo nel suo ultimo giro e, a dispetto della scia fornitagli dai giapponesi Ogura e Suzuki, alla fine si è dovuto accontentare della piazza d’onore. A chiudere la prima fila il leader della classifica Arenas, ma con un ritardo sul giro di addirittura mezzo secondo.

Difficile però dire se i risultati di oggi verranno confermati a fine giornata. Lo stesso “Superman”, insieme a un intero gruppo di protagonisti, ha girato a passo d’uomo nel T4 della pista di Aragón, creando una situazione di pericolo. Ciò era successo anche nella Q1 con John McPhee, che a tempo scaduto ha deciso di rallentare ostacolando alcuni suoi avversari, conservando così il suo ingresso alla sessione successiva.

In Q2 sono passati, oltre a McPhee, anche Carlos Tatay, Ayumu Sasaki e Gabriel Rodrigo. Tra questi, coloro che si sono piazzati meglio sono lo spagnolo e l’argentino, che partiranno in terza fila chiudendo “a panino” Ai Ogura, tornando finalmente a livelli più consoni. In seconda fila scatteranno invece le due Husqvarna di Alonso López e Romano Fenati, con sempre un giapponese in mezzo. Stavolta si tratta di Suzuki, quinto.

Protagonisti di qualifiche deludenti Darryn Binder, Niccolò Antonelli e Jaume Masia: i primi due partiranno in quarta fila, rispettivamente in 11a e 12a posizione, mentre il pilota del team Leopard sarà addirittura 17° sullo schieramento. Masia può comunque vantarsi di avere una posizione di partenza migliore rispetto al compagno Dennis Foggia, 20°.

Qui i risultati della Q1, della Q2 e la griglia di domani.

Fonte immagine: ajo.fi

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

MotoGP | Takaaki Nakagami rinnova con LCR per i prossimi anni

Contratto pluriennale tra il team di Lucio Cecchinello e il giapponese. Honda completa così le sue due line-up.

CONDIVIDI

Moto3 | GP Aragón: quarta pole position per Raúl Fernández 1
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE