Moto3 | Fenati rientra nel mondiale con Snipers, accordo per il 2023

di Matteo Gaudieri
25 Settembre 2022 - 17:59

L’alfiere ascolano scende nuovamente di categoria dopo il divorzio con Team SpeedUp in Moto2

Il Motomondiale ha perso uno dei suoi piloti in questa stagione: Romano Fenati e Team SpeedUp sono arrivati alla rescissione del proprio accordo, dopo il Gran Premio di Spagna, a causa dei risultati poco soddisfacenti dell’ascolano se paragonato all’allora compagno di squadra Fermín Aldeguer.

Ora il paddock è pronto a riaccogliere Romano nel 2023 grazie all’accordo siglato con Team Snipers. L’alfiere dunque farà ritorno nelle piccole cilindrate per un terzo stint con la scuderia della famiglia Cecchini.

Fenati era approdato alla corte della compagine italiana nel 2017, anno in cui si è poi laureato vicecampione del mondo alle spalle di Joan Mir grazie a 3 vittorie e 8 podi complessivi. Sposa il progetto Moto2 della scuderia nel 2018, rendendosi protagonista in negativo del brutto episodio di Misano in cui ha coinvolto Stefano Manzi, costatogli anche il ritiro della licenza da parte della FMI e la rottura dei contratti con Snipers e con Forward Racing, quest’ultima pronta ad averlo nel proprio box nel 2019.

Squalificato dalla gara romagnola e non solo e rimasto e fermo dopo aver dichiarato il ritiro, Fenati è poi tornato sui suoi passi ritrovando una sella ancora una volta in Snipers, scendendo in Moto3. Il rientro l’ha portato a conquistare la vittoria nel Gran Premio d’Austria, sua unica gioia del 2019.

Dopo la proficua parentesi tra le fila di Max Racing Team, accetta l’offerta di Team SpeedUp il cui rapporto, come sopraccitato, durerà solamente 6 gare.

Immagine di copertina: Facebook / Team SpeedUp