Matomo

Moto2 | GP Teruel: Sam Lowes completa la tripletta, Bezzecchi out

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

L’inglese è inarrestabile e conquista il grand chelem nella seconda gara ad Aragón. Di Giannantonio secondo, Bastianini terzo limita i danni. Altro pessimo weekend per lo Sky Racing Team.


Il proverbio dice “non c’è due senza tre”, e Sam Lowes ha preso alla lettera queste parole. Dopo aver approfittato dei ritiri di Jake Dixon a Le Mans e della coppia italiana Di Giannantonio-Bezzecchi nella prima gara di Aragón, l’inglese ha trionfato nel Gran Premio di Teruel senza dare possibilità di risposta ai suoi avversari. L’inglese, con questo successo, va in testa alla classifica generale, ma compie anche un record che per la Gran Bretagna non si registrava dal 1971: era dai tempi di Phil Read che un pilota inglese non conquistava tre successi consecutivi nella classe di mezzo.

Ad aggiungere ulteriori punti a favore dell’inglese, questa gara potrebbe aver escluso uno degli altri tre contendenti alla corsa al titolo. Se Enea Bastianini ha nuovamente limitato i danni al minimo giungendo terzo (dietro Fabio Di Giannantonio), è nel team Sky che i visi sono belli tirati, a giudicare dai risultati di Marini e Bezzecchi: il fratellastro di Valentino Rossi non è andato oltre a un 11° posto in gara, mentre il suo compagno “Bez” ha terminato anticipatamente la sua gara con una caduta in curva 1.

LA CRONACA

Alla partenza Lowes scatta molto bene dalla pole position e si prende subito il comando della corsa davanti a Di Giannantonio e Gardner, mentre Navarro che gli partiva a fianco ha uno scatto tremendo con tanto di moto che s’impenna, costringendolo a girare in curva 1 intorno alla nona posizione; sempre alla prima piega a sinistra c’è stato un contatto al via, con Lüthi, Kasma Daniel e Nagashima coinvolti e i primi due anche caduti. Sin dai primi metri il pilota Marc VDS prova a mettere dei metri tra sé e la coppia Di Giannantonio-Gardner, impegnata in una lotta intestina, mentre Enea Bastianini, con un buono spunto, è già quinto nelle prime curve. Solo 15° Bezzecchi invece.

Già al secondo giro Lowes fa il record della pista e mette circa due secondi tra sé e gli avversari dietro. Di Giannantonio ha finalmente passato Gardner ma ben presto il suo ritmo non si rivelerà sufficiente per riprendere il #22, mentre in quarta posizione sale Bastianini con un sorpasso su Dixon al curvone.

All’inizio del quarto giro c’è un colpo di scena importante in ottica mondiale: nel tentativo estremo di recuperare tempo e posizioni, Bezzecchi scivola in curva 1 rischiando anche di essere centrato dagli altri piloti arrivanti da dietro. “Bez” non viene investito fortunatamente, ma il pilota è visivamente affranto dall’incidente, che potrebbe averlo escluso definitivamente dalla lotta al titolo.

Con Bezzecchi fuori gioco e Marini che momentaneamente cala in 16a posizione, l’unico dei nostri portacolori a tenere alta la bandiera per la classifica piloti è Bastianini, che sale al terzo posto superando anche Gardner. La coppia Lowes-Di Giannantonio, separata da un paio di secondi, è invece troppo lontana e già da metà gara la “Bestia” decide di tirare i remi in barca ed evitare un inseguimento, per poter quantomeno piazzarsi nei primi tre. Cade intanto Baldassarri.

Ha ben più iniziativa di Bastianini il buon “Diggia”, che con due secondi di ritardo prova a imitare il ritmo di Lowes. Ben presto però, giro dopo giro, il distacco del pilota di Boscoscuro aumenta di qualche decimo a settore, costringendo anche il #21 ad accontentarsi. Il suo compagno Jorge Navarro, dopo la pessima partenza e un dritto al secondo giro, si trova invece a battagliare per la quarta posizione con due suoi connazionali, Martín e Fernández, e Jake Dixon, che ha perso ritmo dalle prime fasi.

Il secondo pilota Marc VDS e il secondo della Speed Up si separano da questo gruppo e cominciano un duello a distanza tra loro negli ultimi giri, dove sarà il primo a prevalere. Le posizioni rimangono piuttosto congelate fino al traguardo con giusto la caduta di Manzi nelle retrovie all’ultimo giro, che cambia però poco gli equilibri del Gran Premio. Sam Lowes, davanti, vince così la sua terza gara stagionale, andando per la prima volta in testa al mondiale 2020.

Nella classifica piloti Enea Bastianini paga ora sette punti dall’inglese (178 a 171), con Sam che ha anche una gara in meno per il proprio score avendo saltato il GP del Qatar. Marini e Bezzecchi invece, dopo lo straordinario inizio, ora arrancano clamorosamente con il #10 a -23 dall’inglese e Bezzecchi ad addirittura -48 punti. Se Bezzecchi perderà altri tre punti nella prossima gara da Lowes, per lui il campionato sarà matematicamente finito.

Ecco qui i risultati del GP della Moto2 e la generale piloti.

Fonte immagine: Twitter / Team EG 0,0 Marc VDS

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Alyoska Costantino
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE