Moto2 | GP Qatar 2021: prima vittoria a Losail per Sam Lowes

Dopo un paio di giri di studio, l’inglese s’invola e vince la prima gara del 2021. Gardner chiude secondo, Di Giannantonio a podio dopo una lotta all’ultimo giro con Bezzecchi.


Sam Lowes si è preparato al meglio per questo weekend, facendo il dominatore delle prove, stampando la pole position e facendo pochissimi errori, se non solo uno nel warm-up. Alla fine il pilota Marc VDS non ha sprecato nulla: è suo il Gran Premio del Qatar 2021 e si tratta del suo settimo successo in Moto2. Una gara a ritmo forsennato per l’ex-campione della Supersport 600, fino a che non ha piegato tutti i suoi avversari più forti.

Il podio è stato completato da Remy Gardner e Fabio Di Giannantonio: il primo ha avuto una prima parte di gara in cui ha mescolato velocità a errori evitabili, ma nella seconda Gardner ha ingranato un’altra marcia provando anche a riavvicinare Lowes in fuga, ma senza successo; “Diggia” invece è stato sempre nel gruppo di testa e, dopo due terzi di gara in sordina, ha sfruttato la miglior gestione delle sue gomme Dunlop per puntare al podio, un risultato che va in dedica a Fausto Gresini. Al quarto posto Marco Bezzecchi, che raccoglie 13 punti importanti in ottica iridata ma che gli sta anche stretto, dopo aver perso in volata il gradino più basso del podio.

LA CRONACA

Sulla griglia di partenza sono ventotto i piloti che si schierano, poiché Marcos Ramírez ha ricevuto l’ok dei medici per partecipare al Gran Premio. Nella scelta degli pneumatici sono tutti sulla stessa scelta di gomme H-S, a eccezione di Hafizh Syahrin che opta per una morbida anche all’anteriore.

Alla partenza Lowes s’impenna leggermente ed è costretto a cedere due posizioni a Marco Bezzecchi e Bo Bendsneyder, molto più rapidi all’avvio. Al quarto posto s’insinua Raúl Fernández, mentre il suo compagno Gardner se la passa peggio scivolando all’ottavo posto dopo un contatto con Di Giannantonio in curva 10. La top five viene completata da Roberts, mentre Ramírez, nonostante il tentativo, decide di ritirarsi per l’eccessivo dolore al polso.

Già nel corso del primo passaggio Lowes è risalito al secondo posto con un sorpasso alla 6 e, all’inizio del terzo, anche Bezzecchi non oppone grande resistenza alla staccata alla 1 dell’inglese. Già nel corso del primo giro il vantaggio di Lowes raggiunge il mezzo secondo, mentre alle spalle dei due favoriti si susseguono i sorpassi: dopo il bel via, Bendsneyder perde due posizioni da Fernández e Dixon, scendendo al quinto posto.

In questa fase cominciano ad accelerare le Kalex KTM Ajo, con Fernández e Gardner autori di un attacco simultaneo alla 1, rispettivamente su Bezzecchi e Bendsneyder. L’australiano sembra particolarmente in palla ma ha anche una moto piuttosto nervosa, tanto che si deve mettere di traverso alla 4 per passare Dixon; poco dopo, nel tentativo di superare Bezzecchi, il figlio d’arte arriva largo e deve rifare tutto da capo alle spalle del pilota Petronas. Un errore di Di Giannantonio alla 16 lo ricaccia intanto in ottava posizione.

Il gruppo si sta sgranando sempre di più, tanto che ci sono nove decimi tra il primo e il secondo classificato, e sette tra il secondo e il terzo. Il più in difficoltà tra i big è “Bez”, mentre Lowes davanti commette uno sbaglio nel T4 e ridà qualche chance a Fernández per ricucire lo strappo.

La differenza di velocità tra Gardner e Bezzecchi la si può notare a centro curva, con l’australiano messo decisamente meglio da quel punto di vista. L’attacco arriva nuovamente alla 4 con la Kalex #87 tutta di traverso, un attacco che consegna a Gardner il podio virtuale. In termini di ritmo Remy pare in grado di riprendere anche il compagno di squadra, che torna invece a un secondo di ritardo dal leader della gara. Poco più indietro, Roberts passa Dixon per il quinto posto e Navarro supera, per la nona piazza, un Bendsneyder in difficoltà. Nelle retrovie cadono Baldassarri e Garzó.

Dopo l’errore all’ultima curva, il più veloce nella seconda parte di gara è Di Giannantonio, che passa la coppia Roberts-Dixon e si mette alla caccia del connazionale Bezzecchi per la quarta posizione; al dodicesimo giro “Diggia” recupera quattro decimi al pilota dello Sky VR46. Davanti invece Fernández dimostra i suoi limiti nella gestione degli pneumatici, diventando facile preda del compagno. Gardner così passa secondo e tenta di forzare il ritmo per ricucire il distacco da Lowes, ma l’elastico tra i due non scenderà mai sotto il 1”2.

L’inizio dell’ultimo terzo di gara vede una fase di stallo e nessun crollo verticale sul piano degli pneumatici dai piloti migliori. L’unico a faticare un po’ è il #25, che si ritrova il fiato sul collo della coppia italiana Bezzecchi-Di Giannantonio, fino a che non si raggiunge il diciottesimo giro: sul rettilineo principale Bezzecchi sfrutta la scia e passa Fernández, mentre l’attacco di Di Giannantonio avverrà alla 12 nello stesso passaggio. Intanto, Gardner alza bandiera bianca, visto che il suo svantaggio da Lowes ha raggiunto i due secondi, mentre nelle retrovie un leggero contatto tra Canet e Vierge stende il pilota della Petronas in curva 10.

Per l’ultimo giro l’attenzione è tutta per la lotta tra gli italiani: in uscita dalla 10 l’alfiere di Gresini prepara perfettamente l’accelerazione, per poi affondare il colpo nel tratto della 12. Bezzecchi tenta di accelerare forte dalla 16 e di superare di scia Fabio, ma alla fine sarà proprio quest’ultimo a ottenere il terzo posto per 0”013.

Moto2 | GP Qatar 2021: prima vittoria a Losail per Sam Lowes

La vittoria sorride invece a Sam Lowes, per quello che è il suo primo successo nel 2021 e il settimo in questa categoria. Gardner chiude secondo e ottiene il suo miglior risultato di sempre a Losail, così come Di Giannantonio. Dopo “Bez” quarto c’è il miglior rookie di gara Raúl Fernández, davanti a Roberts, Dixon, Schrötter, Bendsneyder e Navarro. L’unica moto non-Kalex nei dieci è proprio la Boscoscuro dello spagnolo, davanti ai debuttanti Beaubier e Vietti.

Questi i risultati di gara e la classifica mondiale dopo questo primo round.

Fonte immagine: marcvds.com

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS