Moto2 | GP Italia: schiaffo di Morbidelli a Marquez all’ultimo secondo delle qualifiche

Moto2 | GP Italia: schiaffo di Morbidelli a Marquez all’ultimo secondo delle qualifiche

Sul nuovissimo telaio Kalex, Franco Morbidelli ha strappato al suo compagno di squadra, Alex Marquez, la pole del Gran Premio d’Italia: il crono dell’italo-brasiliano è stato di 1:51.679, di appena 36 millesimi migliore rispetto a quello del “piccolo Marquez”. Una batosta non indifferente, considerando che, nel suo ultimo giro, il mattatore della Moto2 era indietro di ben tre decimi all’ultimo settore ma grazie a un’interpretazione perfetta della Bucine e alla scia di Hernandez, è passato al comando alla bandiera a scacchi.
Dietro alla solita coppia Marc VDS, Mattia Pasini completerà la prima fila domani alle 12:10 confermando le buone sensazioni d’inizio stagione.

L’altro italiano su cui si punta di più, Pecco Bagnaia, non ha impressionato molto: partirà solo 16° domani.
Impressionano positivamente invece due personaggi, cioè Jorge Navarro per il team Gresini (7°), che sembra avere sempre più confidenza con la vecchia Kalex di Sam Lowes, e Luca Marini 6°.
Per quanto riguarda la gara, il favorito sembrerebbe essere lo “sconfitto” di oggi in realtà, Alex Marquez, mentre i primi due in classifica generale, Morbidelli e Luthi, sul passo sono subito dietro al pilota di Cervera.

Qui i risultati della QP e la griglia Moto2 di domani.

Fonte immagine: motogp.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

14,482FansLike
865FollowersFollow
1,615FollowersFollow
Moto2 | GP Italia: schiaffo di Morbidelli a Marquez all’ultimo secondo delle qualifiche 2
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE